×

M6 Milano, le tre ipotesi per la metropolitana rosa

Condividi su Facebook

Seppur i lavori per realizzare la linea M6 della metropolitana di Milano non sono ancora in programma, esistono già delle ipotesi di percorso.

È dal 2007 che se ne parla, ma gli anni passano e il progetto sembra non prendere mai forma. La linea M6 della metropolitana di Milano finisce sempre in fondo alla lista delle priorità. All’inizio doveva collegare Garibaldi a San Siro, ma poi il progetto è diventato un tutt’uno con la M5. Si era pensato poi di sdoppiare il percorso della M1 dando vita ad un’altra linea. Nemmeno questa proposta però è stata messa in atto. Insomma, non sembra ancora il momento di parlare della metro rosa: prima vanno finiti i lavori della M4, va allungata la M1 fino a Baggio e Muggiano e poi, forse, si parlerà della M6.

M6 Milano: le ipotesi

In tutti questi anni le ipotesi non sono di certo mancate e comprendono quelle zone che al momento non hanno alcun collegamento metropolitano. Le idee più gettonate sono sostanzialmente tre e comprendono anche incrementi o percorsi alternativi delle linee esistenti.


Percorso A

Questo primo percorso partirebbe da Rho Fiera e MIND, passando per Roserio, Certosa, Cagnola, Domodossola e Pagano. Qui ci sarebbe il collegamento con la M1. Proseguirebbe in piazza Po, via Dezza e Solari, ora stazione della M4. Arrivata a Porta Genova passerebbe per i Navigli, poi Porta Lodovica-Bocconi, via Ripamonti e via Lorenzini. Fermerebbe anche il via Tito Livio, piazzale Martini, in piazzale Ovidio, via Mecenate, Santa Giulia e Ponte Lambro. Le corse terminerebbero a San Donato, forse fino alla cittadella dello Sport.

Percorso B

La seconda idea prevede uno sbinariamento (termine tecnico che indica lo scorporo di una tratta della linea metropolitana) della metro rossa che porterà fino a Baggio, progetto già in programma. Da Pagano andrebbe a Corso Sempione, con fermata a Cadorna e potrebbe sorgere una stazione anche in piazza Affari. Proseguirebbe poi verso Missori (collegamento con la M3) svolterebbe in Corso Italia e – come nella proposta precedente – fermerebbe in Porta Lodovica – Bocconi.

In via Ripamonti sorgerebbero queste fermate: Scalo Romano, Solari, Vigentino, Fatima, Salvenasco, Macconago, Quintosole e Noverasco.

Percorso C

Anche in questo caso parliamo di sbinariamento, ma per quanto riguarda il ramo Nord della linea rossa, che da Pagano proseguirebbe verso un’altra direzione. Quindi si proseguirebbe a Solari, passando sotto via Dezza e piazza Po, proprio come proposto nel percorso A e, sempre allo stesso modo, Porta Genova, Navigli, Porta Lodovica-Bocconi, Scalo Romano, Lodi, Tito Livio e Calvairate. Andando avanti si incrocerebbe con la stazione di Taliedo, poi verso Viale Ungheria, Santa Giulia, Ponte Lambro e Peschiera Borromeo.

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono Milano e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Redazione Milano Notizie.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono Milano e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.

Leggi anche