×

Tagli del Comune di Milano a favore dei disabili

Condividi su Facebook

Disabili

Chi vive quotidianamente in famiglia con una persona portatrice di handicap sa bene che non è un’esperienza semplice perchè è necessario spesso prestare assistenza per quasi tutte le ore nel corso della giornata e non tutti hanno le possibilità economiche per poter avere una persona che sia in grado di svolgere questo compito.

In molte situazioni fornisce l’aiuto necessario anche il Comune ed è per questo che finora l’amministrazione milanese aveva destinato una parte dei fondi proprio all’assistenza in questo ambito dando un forte sollievo a molte famiglie residenti nel capoluogo lombardo ma presto questa situazione cambierà e non in modo positivo per molti di loro. I vertici di Palazzo Marino, non hanno rinnovato l’accordo che finora era stato stipulato con la Fondazione Don Gnocchi che finora era impegnata nella riabilitazione di molti ragazzi, ma dato che nelle casse del Comune mancano ben 600 mila euro questo rapporto non continuerà anche nei prossimi mesi.

L’associazione dei genitori ha scritto quindi una lettera all’assessore alla salute, Giampaolo Landi di Chiavenna, per denunciare questa loro situazione che costringe sessanta ragazzi a rimanere in lista in attesa di poter ricevere l’aiuto per migliorare la propria disabilità a meno che ogni famiglia non sborsi la cifra di 45 euro al giorno.

Questa situazione appare quindi grave specialmente perchè Milano è una città che presenta centri adeguati per poter dare aiuto a chi è in difficoltà, cosa che non accade sempre in altre zone d’Italia, ma a causa del comportamento del comune sono le famiglie ad essere danneggiate non tenendo minimamente in considerazione le proprie esigenze.

Dal canto suo, l’assessore ha preso atto della situazione comunicandola anche al sindaco e ha annunciato ai genitori che c’è l’intenzione di trovare i fondi necessari per aiutare chi non ha i mezzi per pagare la riabilitazione ai propri cari.

Immagine tratta dal sito www.h24notizie.com

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche