×

A Milano nasce un registro per rilanciare i live club: di cosa si tratta?

Sul sito del Comune sono disponibili le modalità e i requisiti

A Milano nasce un registro per rilanciare i live club: di cosa si tratta

L’elenco è volto a valorizzare gli spazi dove si suona musica dal vivo.

Registro live club: l’obiettivo

Il Comune di Milano ha pubblicato l’avviso pubblico per entrare a far parte della lista cittadina dei live club. Palazzo Marino rende noto che l’avviso mira a identificare, riconoscere e valorizzare queste realtà, semplificando l’interlocuzione e coinvolgendole sempre più nella programmazione dei servizi e degli eventi culturali.

Registro live club: i requisiti

Nel bando sono disponibili le indicazioni dei tempi e i requisiti necessari per entrare a far parte dell’elenco. Tra questi: la disponibilità di uno spazio nel quale sia presente una zona palcoed un impianto audio permanente; lo svolgimento dell’attività da almeno tre anni all’atto della presentazione della domanda; il possesso di una programmazione composta da progetti musicali originali, con particolare attenzione alle produzioni musicali indipendenti e/o operanti sul territorio cittadino; il fatto di ospitare attività sociali e culturali promosse dal soggetto gestore tramite organizzazione diretta o ‘curatela’ intesa come selezione delle proposte sulla base di un chiaro e riconoscibile indirizzo artistico o culturale; la previsione di forme di riduzione per l’ingresso del pubblico agli spettacoli (riduzioni per studenti, anziani, famiglie, abbonamenti etc.); l’accessibilità delle strutture e dei servizi alle persone con disabilità; la coerenza tra le attività proposte e la strategia dell’amministrazione comunale in tema di sostenibilità ambientale e del contrasto al cambiamento climatico, con particolare attenzione all’eliminazione della plastica monouso.

Registro live club: la collaborazione con il Comune

Chiunque decida di iscriversi all’elenco dovrà essere disponibile a collaborare con l’amministrazione comunale, o con soggetti terzi da loro individuati, per ospitare progetti o attività a carattere temporaneo.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito del Comune di Milano.

LEGGI ANCHE: Milano è la capitale dei live: tutti i concerti dell’estate 2022

Leggi anche

Contents.media