×

L’ultima provocazione di Maurizio Cattelan a Milano: il suicidio dell’artista

Alla galleria De Carlo appare la statua di cera dell’artista con la testa nel cappio

Maurizio Cattelan, il suicidio dell'artista: la provocazione a Milano

Nella giornata di lunedì 28 marzo è stata inaugurata la mostra ‘You’ alla galleria di Massimo De Carlo, in via Lombardini 17.

Maurizio Cattelan: l’opera d’arte

Una volta entrati nella galleria, i primi visitatori sono rimasti molto sorpresi nel trovare uno spazio vuoto così grande; perciò, hanno iniziato a girovagare tra le stanze alla ricerca di un’opera d’arte.

Giunti nell’elegante bagno di marmo verde, hanno trovato, appesa al soffitto, la statua di cera di Cattelan sorridente, ma impiccato: vestito con uno splendido abito blu e con un mazzo di fiori colorati in mano. Lo stile di Cattelan non delude mai, offrendo il connubio perfetto tra riso e tragedia, morte e vita.

Maurizio Cattelan: le reazioni choc del pubblico

Cattelan aveva già osato diciotto anni fa con i bambini-pupazzi penzolanti dalla grande quercia di piazza Ventiquattro Maggio.

L’opera era rimasta appesa solo un’ora, a causa delle continue chiamate alle forze dell’ordine dei passanti, i quali, pensavano fossero bambini veri, in carne ed ossa. Nel 2010 vennero ritirate anche le locandine con l’immagine del piccolo Hitler inginocchiato in preghiera disposte per la campagna di affissione della mostra di Palazzo Reale. A seguito delle proteste della comunità ebraica, l’ex sindaco Letizia Moratti non osò sostenere le ragioni dell’arte.

Inoltre, anche l’installazione di L.O.V.E. -la gigantesca scultura in marmo e travertino posizionata nel 2010 in piazza Affari– necessitò lunghe trattative, sebbene, alla fine, il Comune accolse la donazione dell’opera per 99 anni.

Maurizio Cattelan dona a Milano ‘Ninna Nanna’

Il prossimo 6 novembre verrà ufficializzata un’altra donazione alla città: ‘Ninna nanna’, l’opera del 1994 formata da sacchi contenenti le macerie del Pac di via Palestro distrutto nel luglio 1993 da un attentato mafioso che uccise cinque persone.

Verrà esposta mercoledì 30 marzo, alle ore 14, al Tempio crematorio del Cimitero monumentale.

Nonostante le controversie legate alle sue opere e alle particolari scelte dei luoghi di allestimento, Maurizio Cattelan, grazie alle sue graffianti e realistiche opere artistiche, è un artista che ha la capacità di provocare e far riflettere.

LEGGI ANCHE: Mostra su Fantozzi, il percorso del famoso ragioniere: le date

Leggi anche

Contents.media