×

Milano Design Week 2021: il programma

Condividi su Facebook

Tutti gli eventi del Fuorisalone, la rassegna parallela al Salone del Mobile di Milano.

Design Week

In occasione del Salone del Mobile, torna la Milano Design Week dal 4 al 10 settembre.

Milano Design Week 2021 post pandemia

L’evento sarà supportato da Banca Sella, Hyundai, Xiaomi e Rado. Cos’avrà di diverso questa nuova edizione? Sicuramente l’influenza della pandemia sulle abitudini quotidiane e l’aumento del traffico online e degli utenti connessi fa venire a galla uno scenario in continua evoluzione.

Gli appuntamenti del Fuorisalone hanno l’obiettivo di restituire una fotografia in equilibrio tra design, arte, architettura e antropologia, con particolare attenzione ai temi del design circolare, della sostenibilità e del wellbeing.

Milano Design Week 2021: il programma

  • Brera Design Week: propone una serie di eventi, mostre e novità di prodotto. Coinvolgerà più di 80 luoghi tra showroom permanenti e e nuove presenze in location temporanee. Verrà analizzato e approfondito il tema dell’abitare con un approccio phygital, rispettando il momento storico che stiamo vivendo.

    Non mancheranno confronti e dibattiti sulle rinnovate esigenze abitative e sugli spazi domestici.

  • Superstudio Group: presenta un doppio appuntamento negli spazi di Superstudio, al civico 27 di via Tortona, e di Superstudio Maxi, in via Moncucco 35. Il nuovo progetto si chiamerà r/evolution e avrà le sembianze di una mostra d’arte con nomi di primo piano come Giulio Cappellini, Silvana Annicchiarico, Fulvia Ramogida e molti altri.
  • Tortona Rocks: presenta The Design Ahead, una selezione di aziende ed esposizioni di apertura internazionale per restituire una narrazione composita del mondo del design che guarda al futuro, attraverso una visione di sintesi e di convergenza tra le discipline.

    Parola d’ordine: creatività. All’Opificio 31 sarà presente l’installazione multimediale di Felice Limosani realizzata per IQOS CLUB e il progetto di public art itinerante Equestrian Statue dell’artista polacca Iza Rutkowska. In via Tortona, invece, troverete il progetto visionario Hang. Seeding the Future, firmato dallo studio DFA Partners in collaborazione con Gruppo Building.

  • Alcova: è il nuovo format di Joseph Grima e Valentina Ciuffi. Ci troviamo in un’ex area militare -inattiva dalla fine degli anni Novanta- nel quartiere Inganni.

    E’ proprio qui che designer emergenti, artisti, gallerie e istituzioni si daranno appuntamento.

  • 5VIE: opta per una serie di esposizioni-evento dal forte carattere performativo. Verrà celebrato AG Fronzoni, maestro del design italiano; saranno protagonisti Jorge Penadés, Sara Ricciardi, Francesco Pace (Tellurico) e Richard Yasmine con declinazioni site-specific all’interno delle due principali location del distretto: l’headquarter 5VIE in Cesare Correnti e il SIAM in Santa Marta. Inoltre, la piattaforma HoperAperta propone una mostra a Palazzo Recalcati curata da Patrizia Catalano e Maurizio Barberis; “Masterly” a Palazzo Turati celebra il design danese; “Glass Utopia”, mostra curata da Mr. Lawrence per Craft ACT: Craft + Design Center; “Design Made in Hong Kong” a cura dell’Istituto Italiano di Cultura di Hong Kong; “Line of Marble”, progetto di valorizzazione della pietra portoghese.

Milano Design Week 2021: la sperimentazione di Base

Base ha elaborato We Will Design: una sperimentazione che parte dal micromondo di una stanza-atelier e si amplia alla dimensione collettiva del quartiere fino a spalancare uno sguardo sul nostro ecosistema Terra, per un futuro più sostenibile. Tra i partecipanti a questo nuovissimo progetto: Parasite 2.0, Cesura, Matteo Guarnaccia, Anna Dienemann, Vicente Varella, Ludosofici, Emma van der Leest, Spazio META, Page Tsou, studio.traccia, Music Innovation Hub, IAAD, NID Perugia, POLI.design, Libera Università di Bolzano, Analogique.

LEGGI ANCHE: Supersalone ecosostenibile: Milano torna capitale del design

Leggi anche

Contents.media