×

La ripartenza di Milano con gli spettacoli all’aperto: il programma

Condividi su Facebook

Si alza il sipario del Teatro Menotti, torna in pista il Base con aperitivi e dj-set, mentre il parco Bam rifiorisce con un nuovo programma performante

milan-4105250_1280
milan-4105250_1280

L’accelerazione della campagna vaccinale e il miglioramento dei recenti bollettini sulla situazione epidemiologica fanno sperare in una ripartenza che sembrava lontana.

La Triennale di Milano ed il Carroponte hanno annunciato il loro primo passo per un ritorno alla normalità.

Ripartenza: cosa cambia concretamente

Emilio Russo, direttore artistico e regista, ha precisato che -dopo oltre sei mesi di chiusura causati dal Covid e una ristrutturazione- la Corte d’Onore di Palazzo Sormani ospiterà nuovi spettacoli nella rassegna Menotti in Sormani. Il Teatro Menotti-Perego, nel mese di luglio, si trasferirà proprio qui riproponendo, con consapevolezza, l’esperienza estiva del 2020: non mancheranno musical-teatrali ed altri eventi rigorosamente open-air a partire dal 1° luglio.

La ripartenza della cultura e del divertimento

Voglia d’estate, di libertà, di vivere e condividere la cultura. La Triennale rinasce con la riapertura del Giardino, offrendo in aggiunta la possibilità di partecipare -fino a settembre- alla mostra dedicata a Enzo Mari: un’occasione unica ed irripetibile.

Leggere 2020 e Carroponte nella stessa frase porta alla mente un anno buio, praticamente silenzioso. Il grande spazio all’aperto di Sesto San Giovanni che ospita concerti, festival ed eventi locali torna a far battere il cuore da mercoledì 23 giugno con Emma Marrone.

Per rendere tutto ciò possibile sarà fondamentale rispettare una regola d’oro: non potranno entrare più di mille spettatori.

Profumo di novità per il Base, in via Bergognone 34, tra aperitivi, cinema e musica dj-set che accompagnerà i milanesi nelle serate di venerdì e sabato insieme a Simone Italiano e Tommaso Toma. Le sorprese non finiscono qui: dal 10 giugno al 24 luglio, zona Tortona ospiterà il Far Out, festival rivolto alla creatività contemporanea. L’innovazione di questo spazio prevede un’inaugurazione formata da tre eventi principali: l’installazione “Gaia”, la mostra “Corpi” e il murale “Portrait Without Borders”. Inoltre Jacopo Jenna sarà ospite del festival “Terraferma”.

La ripartenza di Porta Nuova

Per l’estate 2021 ha deciso di rifiorire anche la Biblioteca degli Alberi a Porta Nuova. Arte, cinema, musica e scienza s’intrecceranno in questa area green che vedrà protagonisti Noam Chomsky -scrittore-, Paolo Fresu -jazzista-, Maurizio Cingolani -astronauta- e Roberto Cingolani -fisico-.

Per il Solstizio d’Estate è previsto in agenda un concerto progettato dagli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Brera segutito da ulteriori performance musicali a cura della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado.

Un nuovo inizio per una Milano tutta da riscoprire.

LEGGI ANCHE: A Milano torna l’Estate Sforzesca

Leggi anche

Contents.media