×

L’edificio più cool della periferia di Milano: la torre BMW a San Donato

Condividi su Facebook

Uno degli edifici più cool della periferia di Milano è la sede italiana della BMW a San Donato Milanese. Ecco perché.

bmw milano san donato
bmw milano san donato

Sono tante le torri e i grattacieli che ammiriamo tutti i giorni a Milano, ma spostandoci in periferia, ed esattamente a San Donato Milanese, ci potremmo rendere conto che la sede italiana della BMW è forse il palazzo più cool di tutta la periferia.

Ecco perché.

L’edificio di San Donato che sfida Milano

Non siamo abituati a vedere grattacieli futuristici nella periferia di Milano, eppure è quello che accade quando si arriva in auto a San Donato Milanese e si scorge la sede italiana della BMW. Si tratta di un grattacielo di 8 piani ampio 12 mila metri quadri e progettato dall’archistar Kenzo Tange, uno degli architetti più celebre degli anni ’90.

Il progetto fu realizzato nel 1998, quando Kenzo Tange stava realizzando l’intero progetto urbanistico del Quartiere Affari di San Donato.

I lavori per la nuova sede della BMW partirono nel 1996 e si conclusero nel 1998 quando i 260 dipendenti poterono finalmente essere ospitati nella loro nuova sede italiana. Nel giorno d’inaugurazione della nuova sede Wolfgang Reitzle, membro del Cda di BMW, spiegò così la scelta del gruppo di aprire qui la sua sede italiana:”Non basta più infatti essere presenti sui mercati, ma è necessario radicarsi nei territori con investimenti mirati, quindi per noi presidiare un’area geografica della valenza economico-finanziaria e sociale come quella del milanese e della Lombardia diventa elemento essenziale per sviluppare questa nostra strategia.”
Il progetto, anche se realizzato negli anni ’90, era molto futuristico e presentava una particolare sporgenza sulla facciata, che rendono ancora oggi l’edificio moderno ed estremamente cool, nonostante siano passati 25 anni.

Ma l’edificio non è solo moderno nell’estetica, ma anche nei fatti.

Nel 2018, in occasione dei 20 dall’apertura della sede italiana, l’edificio è stato rinnovato e gli spazi sono stati ripensati per diventare più funzionali ed efficienti. All’interno degli uffici gli spazi sono stati resi più più sani, sicuri ed ergonomici, privilegiando materiali e strutture che consentano di vivere al meglio la postazione di lavoro e sfruttando al massimo l’apporto delle nuove tecnologie. L’edificio inoltre è stato dotato di un sistema fotovoltaico, composto da 750 pannelli solari che copre una superficie di circa 1.200 m2 e dispone di una potenza di picco di 179 kWp. L’energia utilizzata all’interno dell’edificio proviene quindi per il 6,5% proprio dall’impianto fotovoltaico e il restante da fonti energetiche rinnovabili certificate. Inoltre nel parcheggio vi sono, sempre dal 2018, colonnine elettriche per le auto ibride, inclusa una stazione Fast Charging, che permette la ricarica di una BMW i3 in meno di mezz’ora.

Insomma questo palazzo pur se in periferia sfida i numerosi palazzi moderni del centro di Milano.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media