×

Caro bollette, Sala: “Strade illuminate un’ora di meno al giorno”

L'annuncio del sindaco di Milano. Al buio anche le vetrate del Duomo, ma la Madonnina continuerà a brillare.

Caro bollette, strade illuminate un'ora in meno al giorno per risparmiare

Il Comune di Milano è pronto a tagliare l’illuminazione delle strade cittadine.

Strade illuminate un’ora in meno, Sala: “Contiamo di ottenere un risparmio di oltre 1,5 mln di euro”

Il sindaco Beppe Sala, in un video su Facebook, spiega le misure messe a punto dal Comune con Politecnico e A2A per far fronte al caro energia: “A partire da fine mese diminuiremo di un’ora al giorno l’accensione dell’illuminazione stradale e lo faremo con prevalenza al mattino”.

Tra le strategie per risparmiare sui costi emerge il lavoro da casa dei dipendenti comunali una volta a settimana. Definita insieme ai sindacati la formula: il venerdì alcune sedi verranno chiuse per prolungare l’effetto positivo dello spegnimento degli impianti. I dipendenti che potranno utilizzare un giorno di lavoro agile saranno invitati a farlo, gli altri saranno dislocati nelle sedi che resteranno aperte, ad esempio, quella di via Larga.

Per salvaguardare i costi verrà ridotto il funzionamento degli impianti di climatizzazione in alcuni edifici, dove possibile, e delle pompe di acqua di falda.

Il primo cittadino sottolinea: “Con queste azioni che sono pronte ad essere messe in campo subito contiamo di ottenere un risparmio di oltre 1,5 mln di euro e intanto andremo avanti con lo studio di ulteriori pratiche da realizzare nel lungo periodo“.

Strade illuminate un’ora in meno: anche il Duomo resterà al buio

Anche la Diocesi più grande d’Italia contribuirà a contenere le bollette che stanno schizzando alle stelle.

Pietro Palladino, docente del Politecnico di Milano, progettista dell’impianto di illuminazione e della rete elettrica del Duomo, annuncia: Le vetrate erano retroilluminate dalle 19 alle 7 del mattino, adesso si spengono all’una di notte“. La parte esterna – abside e facciata – seguirà invece il percorso (e le indicazioni) dell’illuminazione pubblica.

Attualmente, la bolletta del Duomo oscilla tra i 15mila e i 20mila euro al mese. Nel 2015 l’impianto interno è stato rifatto, infatti, consuma meno della metà.

Inoltre, per evitare sprechi, l’impianto è stato “capillarizzato”: luci Led “intelligenti”, regolabili in base al giorno della settimana, alle cerimonie liturgiche e anche alla luce naturale. Tuttavia, qualche “taglio” extra non guasterà. Ovviamente, la Madonnina non si tocca.

LEGGI ANCHE: Natale a Milano, luminarie a orario ridotto: le zone a rischio

Leggi anche

Contentsads.com