×

Test Invalsi, gli studenti lombardi sono tra i migliori d’Italia. Ma il Covid penalizza le quinte

I risultati sono positivi, ma emergono gli effetti long Covid sugli studenti: maggiori difficoltà dopo la Dad.

Gli studenti lombardi sono tra i migliori d'Italia nei Test Invalsi

Gli esiti delle prove Invalsi registrano un livello di preparazione inferiore a quello pre-pandemia. Regione Lombardia ottiene buoni risultati, ma emergono alcune criticità.

Test Invalsi, i dati degli studenti lombardi di quinta superiore

Gli studenti di quinta superiore sono senz’altro i più penalizzati: attualmente, solo il 22% ha ottenuto risultati eccellenti.

Una docente di lettere del liceo classico Beccaria, ha dichiarato: L’Invalsi dà un risultato oggettivo che in parte si contrappone a quello che sta emergendo da un esame di maturità “conciliante”, con voti alti“. E ha sottolineato che, a causa degli isolamenti improvvisi dovuti alla Dad, in classe sono emerse alcune difficoltà degli allievi del triennio.

Rispetto all’anno scorso aumentano gli studenti di quinta lombardi insufficienti in italiano e matematica (oltre 3 su 10).

Test Invalsi, studenti lombardi: quelli di seconda tra i migliori in italiano e matematica

Si distinguono, invece, le prestazioni degli allievi di seconda superiore, tra i migliori sia in italiano che in matematica. Oltre 7 studenti su 10 di seconda elementare hanno risultati almeno adeguati sia in italiano che in matematica, mentre quelli di quinta hanno competenze almeno adeguate in italiano (più di 8 su dieci), ma in matematica si scende a meno di 7.

Test Invalsi, studenti lombardi: cosa succede agli allievi delle medie?

Per quanto riguarda i ragazzi di terza media, invece, oltre il 30% degli allievi non ha competenze sufficienti in italiano e matematica. Rispetto all’anno scorso gli studenti insufficienti calano in tutte le discipline. Un’insegnante delle medie del comprensivo Ermanno Olmi ha evidenziato: “Si riscontrano maggiori difficoltà nell’espressione orale. I ragazzi sono tornati a scuola volentieri, ma gli anni di Dad e mascherine hanno provocato una sorta di blocco dialettico“.

LEGGI ANCHE: Tabelloni, bocciati e maturandi: la situazione a Milano dopo la fine della scuola

Leggi anche

Contents.media