×

Milano, esplosione in un palazzo di Generali in via Crespi: presunta autrice in codice rosso

Il palazzo di Generali di via Crespi è stato teatro di una forte esplosione di probabile origine dolosa: la presunta autrice versa in gravi condizioni

esplosione palazzo generali

Paura a Milano, dove all’alba del 25 dicembre 2021 si è verificata una forte esplosione in un palazzo di proprietà di Generali Real Estate in via Benigno Crespi 19, in zona Maciachini. Si tratta di un rogo che si ritiene essere di origine dolosa provocato da benzina a cui è stato dato fuoco: accanto a due taniche, i soccorritori hanno trovato la presunta autrice dei fatti e l’hanno trasferita in codice rosso in ospedale.

Esplosione in un palazzo Generali a Milano

I fatti si sono verificati intorno alle 5 della mattina di Natale in un locale tecnico al piano -1 dell’edificio, adibito ad uffici e fortunatamente completamente deserto. Secondo quanto ricostruito una donna di 43 avrebbe introdotto due taniche di benzina all’interno del palazzo per poi accendere il fuoco e scatenare l’incendio e il successivo scoppio.

Immediata la chiamata ai Vigili del Fuoco che, giunti sul posto, hanno lavorato per spegnere le fiamme e hanno rinvenuto la presunta autrice del gesto.

Soccorsa dai pompieri e poi dal personale del 118, quest’ultima è stata trasportata in codice rosso all’ospedale Niguarda con gravi ustioni su tutto il corpo. L’edificio interessato non ha riportato danni strutturali.

Esplosione in un palazzo Generali a Milano: indagini in corso

Presenti sul posto anche gli agenti di Polizia, che hanno effettuato i rilievi utili a ricostruire la dinamica dell’accaduto e a capire come mai la donna avrebbe provocato l’esplosione.

Dai primi accertamenti non sembrerebbero esserci dubbi sull’origine dolosa del gesto dato il ritrovamento della 43enne accanto ai contenitori di benzina.

Leggi anche

Contents.media