×

No Green Pass, rischio manifestazioni e tensioni in diversi punti della città: presidio alla Statale

Il tribunale, l'Università Statale ma anche le stazioni ferroviarie: a Milano intensificati i controli sugli obiettivi sensibili in vista delle manifestazioni dei no green pass.

Appuntamento venerdì 15 alle 10 davanti al Tribunale” è quello che si legge nel tamtam social scatenato alla vigilia di venerdì 15 ottobre, primo giorno di obbligo del Green Pass sui luoghi di lavoro. Quello che potrebbe accadere e quale potrebbe essere la portata degli eventi non è chiara, ed è per questo che le forse dell’ordine si sono mosse preventivamente ponendo sotto osservazioni diversi obiettivi sensibili sparsi per Milano.

Passate le 10 la situazione sembra comunque tranquilla, le forze dell’ordine stanno presidiando la zona ma nessun manifestante si sarebbe presentato sul luogo.

Manifestazioni No green pass a Milano: il presidio alla Statale

Circa 200 studenti si sono ritrovati davanti alla sede centrale dell’Università Statale in via Festa del Perdono. Il motivo è ovviamente l’introduzione della certificazione verde obbligatoria sui luoghi di lavoro. I manifestanti hanno esposto due striscioni sui quali campeggiavano le scritte: “Giù le mani dal lavoro” e “Aboliamo i brevetti, quarantena retribuita, sanità pubblica, vaccinati e non, uniti”.

Gli studenti sono dapprima entrati nell’atrio dell’ateneo per poi dirigersi in corteo verso il Duomo e il Castello. Destinazione finale: Arco della Pace.

Manifestazioni No green pass Milano: i possibili obiettivi

C’è quasi la certezza che un gruppo di no green pass si ritroverà davanti al Tribunale di Milano alle 10 di venerdì 15 ottobre. Ecco perchè le forze dell’ordine sono pronte ad intervenire e hanno ricevuto da Roma il via libera ad intensificare la tutela dell’ordine pubblico ponendo particolare attenzione agli obiettivi considerati più sensibili.

Tra questi, oltre al Palazzo di Giustizia, anche l’Università Statale di via Festa del Perdono, in pieno centro, le sedi dei sindaci e di Assolombarda e infine le principali stazioni ferroviarie milanesi.

Manifestazioni No green pass Milano: le previsioni

Non è possibile prevedere la portata reale delle manifestazioni, annunciate come sempre tramite il passaparola principalmente nei gruppi Telegram. A Palazzo di Giustizia, l’attenzione è maggiore in quanto si teme addirittura un tentativo di irruzione da parte dei manifestanti.

Le forze dell’ordine dunque si occuperanno di verificare tutti gli accessi verificando l’effettiva ragione di chi si appresta ad entrare e dando il via libera ai soli addetti ai lavori. Per la giornata di sabato, invece, dovrebbe essere previsto un corteo.

Leggi anche

Contents.media