×

Video del pronto soccorso del Sacco vuoto: è una bufala

Condividi su Facebook

Dopo essere diventato virale, è stato smentito il video della donna che mostrerebbe il pronto soccorso dell'ospedale Sacco vuoto.

Video pronto soccorso Sacco
Video pronto soccorso Sacco

È diventato virale il video di una “negazionista” che mostrerebbe il pronto soccorso dell’ospedale Sacco vuoto. “Non abbiamo sentito nessuna ambulanza da ore“, dichiara la donna, che, dopo aver mostrato la data su un giornale, afferma che non esiste alcuna emergenza Covid al Sacco di Milano.

Il video, tuttavia, è falso, in quanto non rispecchia la situazione reale degli ospedali della città per diversi motivi.

Il video del pronto soccorso del Sacco a Milano

Il video con cui la “negazionista” del Covid dichiara che non c’è alcuna emergenza al Sacco di Milano è subito diventato virale. La donna si aggira in una sala d’ospedale che sembrerebbe vuota, dichiarando che medici e giornalisti stanno facendo “terrorismo” per creare spavento tra i cittadini.

Tuttavia si tratta di una bufala, e il video non rispecchia il reale andamento dei pronto soccorso a Milano, che sono invece al collasso.

Il primo motivo per cui i dati riportati dalla donna nel video sono falsi è che la sala che è stata ripresa è la sala d’attesa del pronto soccorso dedicata ai parenti. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria non è stato più consentito l’ingresso a nessuno fuorchè ai malati e al personale.

Inoltre il motivo per cui non è arrivata alcuna ambulanza nelle tre ore spese dalla donna per fare il video è che i malati di Covid non arrivano al pronto soccorso Sacco di Milano dall’ingresso principale. I contagiati seguono infatti un percorso differenziato di Triage per evitare contatti con gli altri pazienti dell’ospedale. La situazione, dunque, non è così tranquilla come il video, diventato purtroppo virale, vorrebbe indicare.

1 Comment
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Steni
30 Ottobre 2020 12:50

Già l’uso del termine “negazionista vi qualifica. E’ poi risibile sostenere che la prova del “fake” sia l’assenza delle ambulanze perché l’ingresso non è lo stesso… infatti, notoriamente, le sirene delle ambulanze si sentono solo a distanza di qualche decina di metri e per di più vengono spente in prossimità dell’ospedale!


Contatti:

Leggi anche