×

Il traffico a Milano, l’assessore Granelli: “Dobbiamo usare i mezzi”

Condividi su Facebook

L'assessore alla Mobilità di Milano Marco Granelli cerca una soluzione per non far alzare i livelli di inquinamento per colpa del traffico.

La paura del traffico a Milano si sta concretizzando: i livelli sono quasi uguali a quelli registrati prima dell’emergenza Coronavirus. La conseguenza è lo smog che torna ad abbattersi imperterrito nei cieli della città, riportando i livelli di Pm10 alle stelle.

L’assessore alla Mobilità Marco Granelli da tempo cerca una soluzione.

Il traffico di Milano come prima del Covid-19

Il ritorno alla quasi normalità porta con se alcune vecchie abitudini, come per esempio il traffico in città. Il livello è quasi lo stesso di quello pre Coronavirus. Nel frattempo le aziende di trasporti riprendono a pieno regime. “Sono contento di leggere che finalmente Trenord riprende dal 3 giugno il servizio al 100% ferroviariospiega Granelli -.

In città con Atm il servizio era tornato al 100% dal 4 maggio, un mese fa e su tutte le corse e gli orari“. Ma questo, insieme alle nuove piste ciclabili e il raddoppio di servizi di bike sharing, sembra non bastare.

Dobbiamo fare tutti la nostra parte per sconfiggere il virus, ma anche traffico e inquinamento, e trasportare più persone possibile su treni, metropolitane, bus, e aumentare l’uso di biciclette e moto, e l’utilizzo dello sharing e dei taxi. Questo è un obiettivo e il modo per salvare Milano e tutta la sua grande area metropolitana. Spero – continua Granelli – che il servizio ferroviario soprattutto nelle aree urbane sia al 100% sempre e dappertutto.

Dobbiamo aiutare quei cittadini che vengono ogni giorno a Milano ad usare treno, metropolitana e trasporto pubblico e di meno l’auto, perché il traffico a Milano sta di nuovo aumentando e gli ingressi in città in auto sono in crescita. Nella settimana tra il 18 e il 22 maggio eravamo al 73% delle auto che entravano in città prima del covid ed ora si stanno avvicinando al 100% dei livelli pre-covid“.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche