×

Coronavirus, i loghi in stile brand dei quartieri di Milano

Condividi su Facebook

Due ragazze hanno creato dei loghi per i quartieri di Milano ispirandosi a brand famosi. Idea originale per tenersi compagnia durante il Coronavirus.

Coronavirus, loghi per i quartieri di Milano come brand famosi
Una coppia di creative ha ideato dei loghi per i quartieri di Milano, associandoli a brand famosi, per sostenere la città durante il Coronavirus.

Marika e Francesca, giovani creative, hanno ideato dei loghi in stile brand per i quartieri di Milano. Il Coronavirus ci costringe nelle nostre case, come richiesto dal nuovo DPCM del Governo Conte, ma non ferma l’inventiva degli italiani.

I loghi dei quartieri di Milano

La coppia creativa ha avuto la divertente idea di associare i nomi dei quartieri della città con marchi famosi, da qui la creazione delle relative immagini postate su Facebook e su un sito web, condivisibili da tutti.

L’hashtag di riferimento è “Io resto qui, a Milano-Milano”, con l’invito a condividere l’immagine del proprio quartiere per sostenere la zona.




Marika e Francesca hanno sviluppato questa iniziativa per dare sfogo al proprio estro, divertire e offrire sostegno morale alle zone di Milano.




L’idea delle due creative ha ottenuto il consenso di numerosi milanesi, che fra una risata e un messaggio di solidarietà fra di loro, hanno animato il post di Marika e Francesca su Facebook.

In un momento difficile come quello che tutta Italia sta vivendo a causa dell’epidemia di Coronavirus, iniziative come questa possono essere davvero utili per sentirci meno soli e sorridere un po’.



I quartieri più noti di Milano sono stati tutti condivisi dalle autrici, anche se per alcuni mancano delle zone. Viste le numerose richieste avanzate dagli utenti su Facebook, chissà che non vengano pubblicate ulteriori immagini.

Gli italiani sono bloccati a casa, la routine di tutti i giorni spezzata, ma non per questo bisogna abbattersi: è importante tenersi impegnati svolgendo diversi tipi di attività, dall’arte allo sfogo creativo, come nel caso di Marika e Francesca, al ballo e al canto.



Coronavirus: spezzare la noia con creatività

C’è anche chi ha scelto di fare musica, invece, com’è accaduto sui balconi di alcuni palazzi a Benevento, dove alcuni giovani hanno improvvisato un concerto folk per rompere il silenzio nella città.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Cecilia Lidya Casadei

Nata a Milano il 14 dicembre 1988, ha studiato Scienze Linguistiche per l'Informazione e Comunicazione. Appassionata di lingue straniere e giornalismo, ha collaborato con Focus Domande&Risposte, Nanopress, I Nostri Amici Cavalli, The Reiner magazine. Le sue grandi passioni sono il fitness e l'equitazione, lo spettacolo, i viaggi, la fotografia e la natura.

Leggi anche