×

Coronavirus, l’invito alla popolazione con l’altoparlante: “Restate a casa”

Condividi su Facebook

"Restate a casa": il messaggio contro il coronavirus trasmesso da un furgone a Segrate

coronavirus restate a casa

Ai tempi sarebbe stato: “Donne, è arrivato l’arrotino”. Ora suona meno frivola e più impegnata la voce che arriva dall’altoparlante di un furgone, che sta girando in zona Villaggio Ambrosiano, a Segrate, per far rispettare le regole del Governo relative all’emergenza Coronavirus.

Coronavirus, il furgone con messaggio audio

In un video, pubblicato su Facebook dalla pagina “Milano da Vedere”, è ripreso dall’alto un camioncino che gira per le strade -deserte- della città riproducendo ad alto volume un messaggio registrato che fa più o meno così: “Come da ordinanza del Presidente del Consiglio si invita e si consiglia la cittadinanza a rimanere in casa, ed uscire solo per necessità, rispettando le distanze di sicurezza ed evitando luoghi affollati“.

Sembra quindi, che oltre ai videomessaggi trasmessi dal governo sulle precauzioni da adattare contro il coronavirus, c’è chi vuole dare una mano. Che si tratti di uno scherzo o meno, ai cittadini di Villaggio Ambrosiano il messaggio è comunque arrivato alle orecchie di molti. Come confermano alcuni abitanti di Segrate nei commenti sotto al video.

“Rimanere in casa”

L’audio trasmesso dal furgone a Segrate riporta proprio le nuove misure adottate dal governo per fronteggiare l’emergenza sanitaria legata al coronavirus. In primis il divieto di spostamento sia in entrata che in uscita dalla zona arancione (che comprende tutta la Lombardia più 14 province: Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano Cusio Ossola, Vercelli, Padova, Treviso e Venezia). Oltre al rispetto della distanza di sicurezza di almeno un metro, e del divieto di creare assembramenti.

Insomma, un messaggio chiaro ed efficace quello del furgoncino di Segrate, che tutti dovrebbero ascoltare e mettere in atto.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche