×

Inquinamento a Milano: superato il limite annuale a febbraio 2020

Condividi su Facebook

A Febbraio 2020 la situazione è ancora critica a Milano, che supera il limite di inquinamento in tempo quasi record.

Ancora brutte notizie dal fronte inquinamento dell’aria di Milano, dove il 2020 non è iniziato nel migliore dei modi. Già il 16 febbraio la città ha raggiunto il limite previsto per il “bonus inquinamento”. Di peggio si è verificato solamente nel 2011.

Inquinamento, Milano supera il limite a inizio 2020

Il 2019 si era concluso nei migliori dei modi, poiché il livello di smog si era notevolmente abbassato. Nonostante il buon auspicio dell’anno passato la situazione attuale non sembra migliorare. Il “bonus inquinamento” prevede 35 giorni complessivi in cui la città può superare le concentrazioni di Pm10 e la Lombardia li ha già superati il 16 febbraio. Solamente nel 2011 fu esaurito prima, precisamente l’8 di febbraio.


L’Italia si trova già sottoposta a procedure di infrazione, proprio per lo sforamento sistematico della tolleranza – spiega Barbara Meggetto, presidente di Legambiente Lombardia -. Senza tavoli di coordinamento sovra-regionali, le azioni spot messe in campo dalle singole amministrazioni comunali possono contenere temporaneamente l’emergenza.

Non riescono da sole a contrastare una situazione cronica che caratterizza tutto il bacino padano e che necessita di interventi su più livelli“.

Domenica 16 febbraio le centraline Arpa hanno registrato concentrazioni di polveri sottili oltre i limiti (50 microgrammi per metro cubo). Proprio in piazza Duomo si registrava 75.9 µg/m³. Per il momento non si parla di altro blocco del traffico, come è accaduto domenica 2 febbraio in maniera quasi totale.

Il Protocollo aria di Regione Lombardia richiede cinque giorni consecutivi di registrazioni oltre la soglia.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche