×

Le 50 cose da sapere prima di fidanzarsi con un milanese

Condividi su Facebook

Chi è nato e cresciuto a Milano ha abitudini e gusti molto diversi da chiunque altro. Prima di fidanzarsi con un milanese è bene conoscere questi 50 punti.

Prima di fidanzarsi con un ragazzo milanese bisogna pensarci bene. Il carattere di chi è nato e cresciuto a Milano è infatti molto particolare e non è adatto per tutte le tipologie di ragazze. Cibo, arte e tempo libero: qualsiasi sia il tema il ragazzo di Milano ti stupirà con cose che non hai mai immaginato.

Qui troverai una guida precisa e dettagliata che ti aiuterà a comprendere e – forse – ad apprezzare i suoi comportamenti poco decifrabili. Se alla fine di questi 50 punti sarai ancora decisa a portare avanti la relazione, complimenti: non è una sfida per tutti.

Fidanzarsi con un milanese: le cose da sapere

Paese che vai usanza che trovi. Non potevamo usare un detto più consono per descrivere il carattere di un milanese.

Ogni anno assistiamo a una vera e propria migrazione di ragazze del Sud Italia che vengono a Milano per motivi di studio o per cercare lavoro e quest’articolo è espressamente dedicato a loro. Prima di cedere alle lusinghe di un milanese infatti devi essere a conoscenza di alcune caratteristiche particolari che lo riguardano. Il carattere dei milanesi è molto particolare ed è difficile, sopratutto per chi non è nato a Milano, capire certi comportamenti.

A volte il loro atteggiamento sembrerà quasi strafottente e solamente col tempo un vero milanese inizierà a sciogliersi.

Un’altra cosa a cui ti dovrai abituare, oltre al carattere, riguarda il cibo. Dovrai iniziare a dire addio alle cene alle 22 di sera. A Milano va di moda l’aperitivo e ogni milanese che si rispetti vorrà portarci la propria ragazza almeno un paio di volte a settimana.

I 50 punti

Bene, se hai intenzione di fidanzarti con un vero milanese, ecco a cosa vai incontro. Le 50 cose che dovrai aspettarti se ti fidanzi con un milanese:

  1. Non potrai più mettere le ballerine.

  2. Il succo sarà sempre 100% frutta.

  3. Ti farà credere di portarti in un posto immerso nel verde quando in realtà ci sarà solo una piantina.

  4. Scordati di bere cocktail populisti: il Sex on The Beach è completamente bandito.

  5. Abbandona la tua mountain bike, solo bici con freni a bacchetta.

  6. Scordati lo shopping al centro commerciale, solo piccoli negozi indipendenti.

  7. Non dedicargli canzoni di Amici o X Factor, si rifiuterà di ascoltare.

  8. La parola Indierock entrerà prepotentemente nel tuo vocabolario.

  9. Non capirai quando la musica elettronica è da dance zarri e quando è minimal indie elettronico.

  10. Ti porterà all’Esselunga alle 21.45 perché prima è impegnato in aperitivi.

  11. Farai la spesa solo alla cassa automatica.

  12. Non ti proporrà mai il tuo ristorante preferito, se in franchising.

  13. Sappi che ha almeno una maglietta dei Ramones.

  14. Sappi che ha almeno una maglietta di un gruppo sconosciuto.

  15. Vedrai almeno 1 concerto a settimana.

  16. Portalo in montagna o al lago e continuerà a dirti che è bellissimo e si meraviglierà per ogni cosa ma poi aggiungerà: “Ma cosa si fa alla sera qui? Che locali ci sono? Ma come si fa a vivere qui?”

  17. Dimentica di andare a letto prima delle 2, lui ha sempre serate o eventi a cui partecipare.

  18. Il mercoledì ci si riposa, pensi tu. “Ma stai scherzando? Il mercoledì è il piccolo sabato, prima delle 3 non si torna a casa”.

  19. Sabato e domenica abbandona la sua Milano e ti porterà al mare o in montagna.

  20. Non offrirti mai di cucinargli una pasta, i carboidrati sono veleno.

  21. Palestra? Ok, ma togliti dalla testa un abbonamento economico alla 20hours.

  22. Almeno una volta alla settimana segna in agenda una serata al Magnolia, al Plastic, all’Atomic o al Rocket.

  23. Non potrai più andare in Colonne perché è provinciale, al massimo una birra al Rattazzo.

  24. Masterchef al giovedì sarà solo un ricordo.

  25. Non ti sentirai più dire “Amore stasera non ci sono, ho la serata fantacalcio o la partitella di calcetto con amici”, il calcio è fuori dal suo mondo.

  26. Ma non ti illudere, troverà un impegno alternativo per andare a divertirsi con gli amici o a presenziare a qualche evento.

  27. Le sue amiche sono tutte interessanti, per lui.

  28. Dovrai bere gratis al Fuori Salone, anche se non ne avrai voglia.

  29. Saprà sempre dove andare e te lo farà pesare sempre.

  30. Non utilizzerai più un mezzo pubblico.

  31. Non ti farà mai salire sulla 90/91. Non è mai salito nemmeno lui, ma ne ha sentito parlare.

  32. Scordati le telefonate chilometriche delle prime settimane. Solo whastapp o email.

  33. Addio ansia da parcheggio. Lui sa sempre dove parcheggiare. Le linee blu non lo spaventano.

  34. Avrà molte più energie di te.

  35. Scordati la foto ricordo di voi due innamorati sotto le guglie del Duomo.

  36. Odierà e giudicherà la tua coinquilina. Ma ci scherzerà di continuo.

  37. Ad ogni tua domanda troverà sempre una risposta, anche se una risposta non ce l’ha.

  38. In un modo o nell’altro dovrai sempre aspettarti un invito a cena a casa di qualche suo amico/a.

  39. Ti mancherà la gioia di trovare i biglietti per un concerto, li recupera sempre. Anche per quelli soldout.

  40. Ti parlerà di surf anche se non sa surfare.

  41. Non potrai più fare autoscatti con il cellulare e il braccio allungato.

  42. I ricordi della serata più romantici saranno due drinks effettati su Instagram.

  43. La tua agenda non sarà mai più libera.

  44. Cambierai le tue abitudini sul grande schermo. Ha paura dei multisala di periferia e dei popcorn.

  45. Al cinema andrete in una piccola sala del centro o allo spazio Oberdan.

  46. Ti consiglierà il migliore tatuatore di Milano: un suo amico.

  47. McDonald’s non esiste più. L’hamburger per voi costerà 10 euro e si ordinerà con l’iPad.

  48. Rimarrai colpita dal suo lavoro: dj, desiginer, visual, blogger, copy o art stylist.

  49. Ai tuoi amici sembrerà gay.

  50. Conosce tutti.

39 Commenti
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Monica Rosso
10 Settembre 2013 20:48

ahahahhah la 22 Alessandro De Chiara

Tino Gianbattista Colombo
11 Settembre 2013 05:43

A trual un milanes

Tino Gianbattista Colombo
11 Settembre 2013 05:43

A trual un milanes

Marco Legnaghi
11 Settembre 2013 05:47

hahahaha verissimo il punto 7. ah! la maglietta dei sex pistols vale ugualmente?

Marco Legnaghi
11 Settembre 2013 05:47

hahahaha verissimo il punto 7. ah! la maglietta dei sex pistols vale ugualmente?

Tino
11 Settembre 2013 08:15

A trual un milanes uriginal minga imbastardì

isy
12 Settembre 2013 13:17
Risponde a  Tino

per fortuna non conosco nessuno così…che pensa che palle avere 1 fidanzato del genere!!!

Misia
12 Settembre 2013 17:49
Risponde a  isy

Ti quoto in scioltezza: il dialetto Milanese é gradevole quanto le unghie sulla lavagna, chi lo parla é blacklistato all’istante.
Per il resto discutibili i punti 2 e 20 (pensavo fossero mie fisime personali, al massimo il 2 si usa qui in Francia ma a Milano non ho mai trovato mezza persona che li seguisse, ma neanche sentito parlare proprio), risibili i 30 e 31 (poche cose fan più contadino della macchina in città, chi ha scritto quei due punti é alla meglio dell’hinterland, alla peggio Brianzolo) e un po’ triti e ritriti tutti gli altri…

Antonio Martano
11 Settembre 2013 07:21

e' l'esatta fotografia di mio nipote. laureato alla cattolica,un posto in banca…professionalmente a posto. fuori dal lavoro scansalo….anche se è un bellissimo e affascinante ragazzo…..che ti sembrera' gay (si scrive cosi' vero?). io a Milano non ci torno nenache con i CC….

Alessandro Condina
11 Settembre 2013 08:55

il punto 45 è top

Corrado Samuelli
11 Settembre 2013 09:01

questo non è UN milanese, è una ragazza che esce con uno zarro, un fighetto, un indie, un hipster, un alternativo, uno sfigato, un musicista e un intellettuale contemporaneamente!!!

Paola Pancini
11 Settembre 2013 09:03

..acc..io sono così..e non sono un uomo!!!!

Marina Aurora
11 Settembre 2013 09:09

compreso il punto 31? Pancini la facevo una testimonial di ATM….

Marina Aurora
11 Settembre 2013 09:09

compreso il punto 31? Pancini la facevo una testimonial di ATM….

Paola Pancini
11 Settembre 2013 09:14

Marina Aurora no, ok, escluso il punto 31, io prendo la 90/91 disinvoltamente e ugualmente escluso il 33 sui parcheggi (roba da uomini veri…io mi sono tirata fuori da qualsiasi discorso automobilistico…), dico in generale…

André Garçon
11 Settembre 2013 09:24

che imprecisi però, questo è il milanese hipster, non certo il fighetto che va a caccia di troioni biondi nei localacci all'arco della pace o di corso como…

Fabio Delerba
11 Settembre 2013 09:43

Meraviglioso il punto 16

Vittorio Cardani
11 Settembre 2013 11:31

Insomma quando esce con cocco

Corrado Samuelli
11 Settembre 2013 11:59

eccetto hipster e indie!!!

Lisa Tatanna
11 Settembre 2013 17:11

che cagata!!! scusate il francesismo……

Mara Negro
11 Settembre 2013 17:19

Non dedicargli canzoni di Amici o X-factor, si rifiuterà di ascoltare. questa è una cosa buona!

Mara Negro
11 Settembre 2013 17:23

è una cagata pazzesca ma fa troppo ridere…cmq ci sono quelli così eh 🙂

Jacopo Sartori
12 Settembre 2013 09:37

Il miglior commento! Qusto potrebbe essere un elenco di alcuni ragazzi che vivono a Milano, ma che siano veramente milanesi poi questo è da vedere…. 😉

Jacopo Sartori
12 Settembre 2013 09:37

Il miglior commento! Qusto potrebbe essere un elenco di alcuni ragazzi che vivono a Milano, ma che siano veramente milanesi poi questo è da vedere…. 😉

Braun
12 Settembre 2013 14:04

direi che conosci pochi milanesi veri: i punti che sottolinei si applicano molto di più ai “vurrìa essere milanese” (ma sono nato a catanzaro/bergamo/roma/ecc..) che non ai milanesi nativi.
ciao!

Cristiano Ceretti
12 Settembre 2013 13:31

dai è per ridere

Sonia Mandelli
12 Settembre 2013 15:29

esattoo!!!! xche' scusate a milano si trova ancora qualche milanese????? ve lo dice una milanese .. impossible!!!!

Federico Calvi
12 Settembre 2013 15:50

ma che MINCHIATA è sta roba?

Federico Calvi
12 Settembre 2013 15:50

ma che MINCHIATA è sta roba?

Alex Mem
12 Settembre 2013 15:53

Questo non è un milanese, è un hipster 😐

Alex Mem
12 Settembre 2013 15:53

Questo non è un milanese, è un hipster 😐

Ma Pe
12 Settembre 2013 15:57

Ma i Milanesi son tutti li che seguono le mode del momento xD non ci vuole molto secondo me xD

Alex Mem
12 Settembre 2013 16:39

La nuova moda è leggere autori non di moda, che però sono molto di moda tra chi non è di moda, per non capire un cazzo del libro ma parlarne agli altri 😐

Ciao
13 Settembre 2013 17:00

Cavolo che originalità questo articolo!
Adesso che tutti parlano degli hipster puoi scrivere una cosa del genere riguardo a “il tipico ragazzo” di qualsiasi grande città e ci azzecherai sempre almeno un pochino.
Metà delle cose qui scritte non le ho mai viste né sentite in vita mia (milanese nata e cresciuta).
Però mi ha fatto sorridere 😉

Simo Sniper Heels Hayha
13 Settembre 2013 16:01

Sonia…..ghe sun mi! Milanese D.O.C. da generazioni. Mai nessun meridionale nella mia famiglia.

con rispetto.

Matteo Terenzi
13 Settembre 2013 20:27

A parte che il 90% di chi dice di essere milanese è in realtà di origini di altre regioni già a partire dai genitori, quindi dire "il milanese" è abbastanza una cazzata. E comunque di gente così ne è piena il mondo e si chiamano BIMBIMINCHIA! 😀

Simona Bosio
13 Settembre 2013 20:35

Non sono bimbiminchia Teo!! Purtroppo sono i 30enni di questa città!! A prescindere dalle loro origini!! Che tristezza!!

Matteo Terenzi
13 Settembre 2013 20:39

Simona Bosio ma che dici ?? XD mica dicevo che quelli che hanno origini diverse siano bimbiminchia, ma quelli che hanno gli atteggiamenti descritti qui sopra 😀

Simona Bosio
13 Settembre 2013 20:53

si ma infatti ti dicevo che chiunque vive a milano ha sti atteggiamenti, cioè, la maggior parte!!! Ma purtroppo non i 15enni bimbiminchia che va beh, lo puoi anche capire data l'età!!! Ma si comportano così tanti 30enni e passa!!!

Leggi anche