×

Aggressione all’asilo di Milano: educatrice minacciata dai genitori

Condividi su Facebook

Le parole della maestra: "Sono andata in commissariato a sporgere denuncia: una cosa del genere non deve succedere all'interno di una scuola".

aggressione asilo milano
aggressione asilo milano

Un blitz della Polizia avvenuto giovedì pomeriggio intorno alle ore 16:30 ha evidenziato un episodio di aggressione in un asilo della periferia sud di Milano. Secondo le prime informazioni i genitori di una bimba avrebbero minacciato a morte l’educatrice.

La maestra, però, ha denunciato quanto accaduto ai carabinieri al fine di evitare eventuali situazioni spiacevoli e per proteggere gli altri bambini della scuola. Scoppia l’allarme sicurezza nelle scuole dell’infanzia.

Sul caso, infine, è intervenuto anche il segretario del Diccap-Sulpm Daniele Vincini: “Un episodio intollerabile. Diamo piena solidarietà alla lavoratrice aggredita, ora chiederemo un incontro urgente al Comune per far sì che si affronti al più presto e in maniera seria il tema della sicurezza a scuola”.

Vediamo cosa è successo.

Aggressione all’asilo a Milano

Giovedì pomeriggio una donna nord africana è andata a prendere sua figlia all’asilo e l’ha trovata in lacrime. La maestra ha spiegato i motivi di questo atteggiamento della piccola e ha richiesto un colloquio con i genitori. “È una bambina che spesso è aggressiva nei confronti dei compagni di classe e degli insegnanti – ha raccontato la vittima alle colleghe – e quel giorno era stata particolarmente irrequieta sin dalla mattina.

Stava piangendo perché voleva scappare al momento dell’uscita e l’ho spiegato alla madre”. Tuttavia, la mamma non ha voluto saperne e ha dato il via a un’aggressione verbale all’interno dell’asilo. “Urlava frasi in arabo – ha spiegato la maestra – poi ha detto “Lei brava, maestra cattiva!“”. Mentre si allontanava tenendo per mano la figlia, inoltre, un’addetta alle pulizie ha rivelato di aver visto la madre dare dei calci alla bimba.

Ma la storia non termina qui.

Una decina di minuti più tardi la donna si è ripresentata a scuola, mentre la maestra si trovava con 16 bambini per la merenda. La vittima dell’aggressione ha raccontato: “Entrambi (i genitori ndr.) urlavano contro di me, lui mi ha detto “Tu brutta hai fatto male a mia figlia! Tu hai picchiato la mia bambina! Ti ammazzo, tu morire!“. Mi ha particolarmente spaventata perché per tutto il tempo ha tenuto una mano in tasca: pensavo si fosse portato qualcosa da casa per farmi del male, anche se per fortuna non siamo arrivati al contatto fisico“.

La denuncia

Il giorno seguente l’aggressione, la maestra si è recata in commissariato per denunciare i genitori e cercare di evitare situazioni pericolose per gli altri bambini dell’asilo. “Sono andata in commissariato a sporgere denuncia: voglio che resti traccia di questa aggressione, una cosa del genere non può e non deve succedere all’interno di una scuola, specie in un asilo frequentato da bambini dai 3 ai 5 anni. A me interessa soprattutto tutelare i piccoli, a cominciare dalla figlia di quella coppia”. Ma il giorno seguente la madre ha riportato a scuola la figlia, come se nulla fosse mai accaduto.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche