×

Cronaca Milano: Alessandro Amigoni condannato a 10 anni

Condividi su Facebook

Emessa qualche giorno fa la sentenza contro il vigile che ha ucciso un uomo durante un inseguimento.

Al termine del processo che si è svolto con rito abbreviato il gup di Milano Stefania Donadeo ha condannato a 10 anni di reclusione Alessandro Amigoni, il vigile urbano che il 13 febbraio scorso durante un inseguimento uccise con un colpo di pistola Marcelo Valentino Gomez Cortes, 28enne cileno.

Il pubblico ministero che ha condotto le indagini, Roberto Pellicano, aveva chiesto la condanna a 14 anni di carcere ma il giudice avrebbe concesso le attenuanti generiche. 

La compagna del cileno ucciso, Ruth Cardillo, che si era costituita parte civile con il Comune di Milano, dovrà ricevere una provvisionale di 360 mila euro (180 mila euro per ciascuno dei due figli).

Il legale di Amigoni, Giampiero Biancolella, ha annunciato che farà ricorso in appello. 

Questo il commento del segretario della Lega Matteo Salvini:

“Chi sbaglia paga, ma il Comune dovrebbe difendere i suoi vigili e i suoi dipendenti e invece li abbandona e non gli paga le spese legali neanche quando hanno ragione.

La polizia locale è ormai abbandonata dalla Giunta”

credit image by Getty Images

LINK UTILI

Cileno ucciso, 10 anni al vigile Amigoni.

Giovanni Petrali, assolto in appello il tabaccaio che uccise il suo rapinatore.

Vigile urbano ucciso dal Suv: fermato in Ungheria il presunto assassino di Nicolò Savarino.

Cronaca Milano: indagato per omicidio volontario il vigile che ha ucciso un uomo al Parco Lambro.

Vigile urbano ucciso dal Suv, il funerale in Duomo: sabato 21 gennaio sarà lutto cittadino.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche