×

McDonald's saluta Galleria Vittorio Emanuele: 5mila persone in coda

Condividi su Facebook

Tre ore per salutare il McDonald’s del salotto di Milano: ecco com’è andato ieri il ‘pranzo democratico’.

Sono accorsi in massa – eh beh – i milanesi per gustare il pranzo democratico AGGRATIS offerto dal McDonald’s di Galleria Vittorio Emanuele, che dopo vent’anni chiuderà i battenti.

Cinquemila persone si sono messe in coda dalle 12.20 fino alle 15.30 per ricevere un hamburger, patatine e bibita (bella zio). E per lasciare un ricordo più o meno straziato per la chiusura dello store.

Roberto Masi, Amministratore Delegato di McDonald’s Italia, ha detto:

“Dopo vent’anni della nostra attività presso il ristorante di Galleria e, aver celebrato questo, seppur triste momento con i nostri clienti, offrendo oltre 5.000 pasti in sole 3 ore, per noi rappresenta un risultato molto importante.

Siamo orgogliosi che personalità politiche e clienti in quest’ultimo periodo abbiano voluto riconoscere il ruolo ‘democratico’ della presenza di McDonald’s nel Salotto di Milano. I messaggi raccolti nelle pagine del diario dedicato a Galleria su Facebook sono la testimonianza concreta dell’affetto sincero che lega McDonald’s e i suoi clienti. McDonald’s non lascia  il cuore di Milano e si augura di trovare una nuova location che permetta di soddisfare le esigenze dei nostri affezionati clienti.

Vi aspettiamo per celebrare insieme la prossima apertura con un’iniziativa come quella di oggi”

Sembra che l’azienda abbia chiesto 24 milioni di euro di danni al Comune (fonte Corriere). Mica bruscolini.

In attesa che l’azienda trovi un nuovo posto i clienti afflitti non devono preoccuparsi: potranno infatti trovare sicuro riparo 100 metri più in là.

LINK UTILI

McDonald’s saluta Galleria Vittorio Emanuele: il 16 ottobre panini gratis dalle 13 alle 15.

McDonald’s India: in arrivo il menù 100% vegetariano.

Apple store Milano: Prada al posto di McDonald’s in Galleria Vittorio Emanuele.

McDonalds menu: adesso gioca a fare il ristorante.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche