×

Costa Crociere: perde un figlio dopo il naufragio, chiesti i danni

Condividi su Facebook

Una donna ha dato mandato ai suoi legali per richiedere alla Compagnia di navigazione il risarcimento dei danni morali, materiali e biologici subiti per aver perso il bambino che aspettava.

UPDATE! 18 febbraio
La storia è falsa. L’inganno è stato scoperto da ‘Striscia la Notizia’.

La tragedia della Costa Concordia continua a fare notizia: un’impiegata trentenne di Milano, che era a bordo della nave naufragata, ha deciso di fare causa alla compagnia di navigazione per aver perso il bambino che aspettava.

La donna era al quinto mese di gravidanza e viaggiava con il compagno, un commercialista romano quarantenne.

Riporta il Corriere che in seguito all’incidente è stata ospitata brevemente a Roma, ma è dovuta rientrare a Milano per farsi assistere dal proprio ginecologo.

Circa una settimana fa, in seguito a dolori lancinanti e perdite ematiche, la 30enne è stata ricoverata e ha perso il bambino. I suoi legali hanno annunciato di voler richiedere alla Costa Crociere il risarcimento dei danni morali, materiali e biologici subìti per un ammontare di circa un milione di euro.

(fonte immagine infophoto)

LINK UTILI

Costa Concordia, un anno per spostarla: ecosistema Giglio a rischio

Schettino come Stoner: la foto impazza su Facebook

Naufragio Costa Concordia, il comandante disse al cameriere: “Guarda la tua isola”

De Falco e Farina: eroi “normali” in un Paese di Schettino

Naufragio Costa Concordia: comandante Schettino coordinava l’evacuazione dalla riva

Naufragio Costa Crociere: pubblicità “Vinci una crociera” su Il Gazzettino, è polemica su Facebook

Naufragio Costa Concordia: giornalista inglese prenota e paga una crociera sulla nave affondata

Naufragio Costa Concordia: i tifosi del Napoli stanno con Schettino

Naufragio Costa Concordia: il giallo dei clandestini a bordo

Costa Concordia disastro ambientale: ecco la simulazione della marea nera

Costa Concordia: Schettino aveva rischiato anche a Procida, la prova sul blog Costa Crociere

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche