×

Meteo Milano: la neve chimica, come si forma e perchè

Condividi su Facebook

Il forte inquinamento e il vento hanno causato uno strano fenomeno questa mattina. Scopri cosa è successo!

Uno strano fenomeno meteorologico ha colpito l’area milanese, la zona bresciana e una piccola zona nel Veronese: è infatti caduta dal cielo la ‘neve chimica’.

Leggiamo sul Corriere:

“I venti gelidi scesi dalla Russia non si sono limitati ad abbassare la temperatura in modo improvviso e a livelli inusitati. Purtroppo, incontrando il ricco inquinamento dell’aria nella Val Padana, si sono combinati con un effetto vistoso generando una ‘neve chimica”

Ha spiegato Vincenzo Levizzani dell’Isaac, l’Istituto di scienze dell’atmosfera e del clima del Cnr:

“Il fenomeno è abbastanza raro ma, come si vede, possibile.

A provocarlo sono delle sostanze prodotte dall’inquinamento industriale come il solfuro di rame, l’ossido di rame, gli ioduri di mercurio, di piombo o di cadmio e i silicati. Queste particelle hanno una struttura simile a quella dei cristalli di ghiaccio esagonali e quindi funzionano bene da inneschi dei fiocchi di neve. Per fortuna questo tipo di nevicate in genere non possono durare a lungo per la semplice ragione che esaurite le particelle inquinanti cessa anche la nevicata.

Tuttavia è l’inequivocabile segnale di una situazione ambientale grave con livelli che richiederebbero degli interventi decisivi per porvi rimedio”

Intanto nei prossimi giorni un nuovo vortice freddo colpirà il nostro Paese.

(fonte immagine)

LINK UTILI

Neve Italia 2012: sciare a Moncalieri sulle discese di Skymagic

Pneumatici invernali: ecco come usarli correttamente

Neve a Milano: cosa è successo nel 2009

Neve a Milano: cosa è successo nel 2010

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche