×

Aggressione con cric: tentato duplice omicidio

Condividi su Facebook

E’ stato trovato l’uomo che ha aggredito due ragazzi dopo una lite per un sorpasso.

E’ stati fermato martedì Giuseppe Galli, il 55enne accusato di aver aggredito a colpi di cric Francesco Patronelli e Antonio Ammirabile, 19 e 21 anni, durante una lite in viale Renato Serra.

L’uomo, residente a Cameri (Novara), potrebbe essere accusato di duplice tentato omicidio.

Riporta il Corriere che il pm Carla Vulpio ha chiesto la custodia cautelare in carcere perché esiste il pericolo di fuga: prima di essere fermato Galli avrebbe comprato un biglietto aereo per fuggire all’estero.

Gli agenti della squadra mobile di Milano sono riusciti a rintracciare l’auto, una Hyundai Atos, grazie a due filmati: il primo girato è stato girato proprio in viale Serra, dove è avvenuta l’aggressione, mentre il secondo ha ripreso la monovolume in viale Certosa.

I due ragazzi, dal letto d’ospedale, hanno cercato di ricostruire la dinamica dell’accaduto:

“I due universitari hanno ribadito che tutto è iniziato quando l’auto dell’aggressore, in fase di sorpasso, ha urtato con lo specchietto quello della loro vettura. Sono volati insulti dall’abitacolo e poi l’auto dell’aggressore avrebbe ‘chiuso’ quella dei due giovani costringendola a fermarsi. Francesco, che sedeva sul lato del passeggero, è sceso subito e dopo un pesante scambio di battute è stato aggredito e colpito ripetutamente alla testa e al braccio con un ‘pesante attrezzo di ferro’ che l’uomo avrebbe preso dall’auto.

Antonio, intervenuto in soccorso dell’amico, è stato colpito alla testa riportando una profonda ferita e un’emorragia cerebrale che ha reso necessario un delicato intervento chirurgico”

Sulla Hyundai Atos, intestata alla convivente di Galli, intanto sono state trovate tracce ematiche.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche