×

Droga dello stupro venduta online: effetti e rischi

Condividi su Facebook

Nuovo sequestro della Gdf a Milano: 45 litri di ecstasy liquida (la droga dello stupro).

Il suo nome è Gbl, acronimo di gamma-butirrolattone, ma in tutto il mondo è conosciuta come ‘ecstasy liquida’ o ‘droga dello stupro’. La Gdf di Milano ne ha appena sequestrato 45 litri (corrispondenti ad oltre 91 mila dosi, che vengono vendute a 10-20 euro l’una come riporta il Corriere).

A gestire la rete erano quasi sempre ragazzi ‘normali’, fanno sapere.

Si tratta infatti di una droga richiestissima, soprattutto online, dove fioccano le domande: quanta se ne deve prendere, che effetto fa e soprattutto dove si trova.

Ma il Gbl è in realtà dannosissimo: incolore e senza odore è indistinguibile dall’acqua, e ne basta un millilitro per perdere i sensi e rischiare di non risvegliarsi mai più.

Purtroppo spesso questa robaccia viene anche ‘rifilata’ di nascosto alle ragazze in discoteca per renderle ‘più disponibili’, e la perdita di controllo porta con sè innumerevoli altri rischi.

Ma vediamo quali sono gli effetti del Ghb (riportati sul sito della Lila), che cominciano generalmente a distanza di 5-10 minuti dall’ingestione e durano da una a 3 ore circa.

A basse dosi presenta effetti molto simili a quelli degli alcolici, mentre a dosi più alte può provocare:

intontimento, perdita di coordinazione dei movimenti, convulsioni, forte sonnolenza e narcosi, stati confusivi, difficoltà a coordinare i movimenti e di coerenza nella verbalizzazione e sedazione totale, nausea, vomito, confusione e difficoltà muscolari, convulsioni, collasso e coma

L’interazione con alte dosi di alcool è molto pericolosa e può anche condurre alla morte per arresto respiratorio.

(fonte immagine)

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche