×

Temi svolti maturità 2011: i 150 anni dell'Unità d'Italia?

Condividi su Facebook

Quali saranno le tracce scelte dal Ministero per la Maturità 2011? Scopri le prime ipotesi con il toto tema.

Tra 15 giorni, e più precisamente mercoledì 22 giugno, inizieranno gli esami di maturità. La prima prova, come sempre, sarà il tema d’italiano, mentre il 23 gli studenti si cimenteranno con la seconda prova di indirizzo.

Qualche giorno di pausa per gli ultimi ripassi e lunedì 27 giugno si dovrà fronteggiare la terza prova.

Se il totoversione si scatena di solito qualche giorno prima al momento le scommesse sono davvero infuocate per il classico tototema.

Si punta moltissimo sugli avvenimenti dell’ultimo anno: si va dalle rivolte in Nordafrica e Medio Oriente alla tragedia del terremoto in Giappone, con il disastro di Fukushima e la guerra in Libia.

Gettonatissimo l’anniversario dei 150 anni dell’Unità d’Italia mentre un altro anniversario ‘papabile’ è il decennale dell’attacco alle Torri Gemelle che ricorre il 9 settembre 2011. Si pensa poi che possa uscire anche una traccia su Osama Bin Laden, ucciso in un blitz in Pakistan il 2 maggio di quest’anno.

Per quanto riguarda gli autori i più ‘nominati’ sono Giuseppe Ungaretti e Gabriele D’Annunzio. Skuola.net ha fatto una sorta di calcolo delle probabilità: il ministero infatti negli ultimi anni non ha scelto nè D’Annunzio nè Pascoli nè Calvino.

Intanto ecco qualche consiglio per lo svolgimento.

Analisi del testo e commento letterario

Chi sceglie questa prova dovrà applicare le capacità critiche che si sono acquisite nel corso degli studi. Anche se non si conoscono autore e testo si potrà fare affidamento alla conoscenza del contesto in cui si inserisce la traccia e le domande del questionario potranno essere di grande aiuto.

Saggio breve o articolo di giornale

E’ la traccia considerata da molti la più facile.

Si dovrà innazitutto dare un titolo, indicare la destinazione editoriale e rispettare lo spazio previsto (4-5 colonne). Si potrà arricchire il testo con le proprie conoscenze ed esperienze di studio. L’articolo di giornale permette anche di usare un linguaggio un po’ più agile per così dire.

Tema storico e di attualità

Entrambi richiedono di sviluppare un ragionamento, partendo da alcune premesse e sviluppando una conclusione dopo lo svolgimento.

La lettura di libri e quotidiani può essere molto utile. Sarà valutata la ricchezza delle conoscenze, lo sviluppo critico e la capacità di dare giudizi motivati e personali. E’ richiesta un’adeguata proprietà di linguaggio.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche