×

A 70 all'ora in tangenziale e sulle provinciali, ma in città si torna ad inquinare in area Ecopass

Condividi su Facebook

E’ appena entrata in vigore la normativa ideata dalla Provincia di Milano per sconfiggere il Pm10 (i famigerati 70 km/h su tangenziale e provinciali) che sono già in crisi. Abitando nell’hinterland durante le sere del weekend utilizzo l’auto per raggiungere Milano – dato che il servizio pubblico nelle ore notturne lascia a desiderare o addirittura è assente -.

Ora, non per fare la disfattista ma, dopo aver sperimentato di persona, mi chiedo quale sia la reale utilità di questo provvedimento. Prima di tutto perchè sembra che non tutti sappiano dell’esistenza dell’obbligo di viaggiare a velocità ridotta.

Mi riservo di riprovare a guidare su una delle strade interessate tra una settimana (quando forse tutti gli automobilisti della Provincia di Milano avranno assunto le nuove direttive), ma l’unico risultato che ho ottenuto io finora è stato essere sfanalata di continuo da chi arrivava dietro di me per ‘farmi da parte’ perchè oggettivamente andavo troppo piano.

Fastidio e irritazione numero uno.

Fastidio e irritazione numero due. Viaggiare a quella velocità nelle ore notturne, non so a voi, ma a me concilia il sonno. L’unica cosa a cui pensi a una certa ora è toccare al più presto il piumone che ti aspetta a casa, ma ti tocca viaggiare a velocità “gita della parrocchia”.

Mi rincuora aver letto alcuni commenti di voi lettori, che offrono ulteriori punti di riflessione.

Spiega ad esempio Paolo:

[…] Tante auto per scendere a quella velocità dovranno anche scalare marcia aumentando così i giri del motore e inquinando ulteriormente! Quindi mi sa tanto che così facendo svariate automobili si troveranno ad inquinare più di quando il limite era 90. Credo inoltre che lo scopo è (tanto per cambiare) fare cassa con qualche autovelox improvvisato o riattivando quelli che ci sono di già

Ma leggere su Repubblica che a Milano due giorni fa è stata sospesa l’ordinanza anti-smog mi ha dato il colpo di grazia. Spiegava il vicesindaco De Corato:

“I dati dell’Arpa, l’Agenzia regionale per l’ambiente, sulla giornata di venerdì indicano per il Pm10 valori sotto la soglia dei 50 mg/mc. Si tratta del terzo giorno consecutivo in cui si registrano valori sotto il limite e, come previsto dall’ordinanza ant-smog, il provvedimento verrà sospeso”

Da oggi sarà possibile accedere nuovamente all’area Ecopass – dietro pagamento di ticket. Quindi si potrà inquinare liberamente – dietro pagamento di ticket.

A questo punto quello che mi chiedo io, alla luce di tutti questi fatti, è:

Ma ci prendete in giro?

(fonte immagine) 

2 Post correlati Pio Albergo Trivulzio, azzerato il cda: Emilio Trabucchi si è dimesso Tra Barbara Berlusconi e Pato è nato l’amore: impazza il gossip in Rete Allarme per un pacco bomba vicino alla redazione de “Il Fatto Quotidiano” Semafori truccati, chiesto il rinvio a giudizio per 33 persone “

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

negozi Milano Duomo
Cronaca

5700 morti per Covid a Milano: lo studio

9 Aprile 2021
Il sindaco Beppe Sala, intervenuto all’ EY Summit, annuncia che a Milano ci sono stati 5700 morti per Covid. La città ne esce stravolta.
Contents.media