×

Casinò online pericolosi per la salute, Landi di Chiavenna lancia l'allarme

Condividi su Facebook

In vista dell’imminente pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del decreto previsto dalla Comunitaria 2008 su ‘poker cash’ e ‘casinò games’ l’assessore alla Salute del Comune di Milano Giampaolo Landi di Chiavenna ha lanciato un allarme:

“Il videopoker fa bene alle casse dello Stato ma meno al portafogli e alla salute dei cittadini.

Attenzione a spingerli troppo verso il gioco, si rischiano forme maniacali ossessivo-compulsive”

Secondo le stime il decreto comporterà un volume d’affari di 3,5 miliardi di euro l’anno solo per quanto riguarda il poker cash. Altri 6 miliardi dovrebbero pervenire invece dalle slot online.

Landi di Chiavenna ha affermato:

“Numeri, questi che indubbiamente si riveleranno utili per le casse del fisco e non altrettanto per le tasche dei cittadini per i quali la febbre per il gioco si trasforma in una vera e propria patologia.

Esprimo viva preoccupazione per questa legalizzazione del gioco in maniera così pesante. Una preoccupazione motivata, dati alla mano, emersi da un convegno svoltosi a Milano sul gioco problematico, dai sempre più frequenti casi di sconfinamento patologico”

Infatti l’1,7% della popolazione tra i 18 e i 70 anni è affetta da ludopatia e ben il 7,8% è ad alto rischio per lo sviluppo della dipendenza da videopoker.

Le cifre che i giocatori ossessivo-compulsivi spendono sono allarmanti: il 40% spende oltre 500 euro al mese e quasi un terzo gioca più del 10% di quanto spende per il mantenimento del nucleo familiare.

Moltissimi poi arrivano ad indebitarsi, dopo aver confidato nel gioco per risollevare le finanze familiari.

(fonte immagine)
0 Post correlati Inaugurato il Wi-Fi in Via Larga, all’Anagrafe si potrà navigare gratis su Internet Darsena, dopo la sentenza del Consiglio di Stato il Comune fa ricorso al Tar Provincia di Milano, stanziati oltre 300mila euro per migliorare l’accesso al credito delle imprese Strisce blu, in arrivo 22mila nuovi posti auto per tutelare i residenti

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche