×

Darsena, dopo la sentenza del Consiglio di Stato il Comune fa ricorso al Tar

Condividi su Facebook

La Darsena è una delle ferite aperte della nostra città che fanno più male. Il Sindaco Letizia Moratti ha commentato la recente decisione di ricorrere nuovamente al Tar della Lombardia per ottenere da una parte l’annullamento della convenzione stipulata per la costruzione del parcheggio, e dall’altra la condanna al risarcimento del danno (foto phil):

“Dopo la sentenza di merito della prima sezione del Tar Lombardia che ha respinto il ricorso proposto dal Progetto Darsena S.p.A., dichiarando il grave inadempimento della società concessionaria e la legittimità degli atti assunti dal Comune, oggi torniamo a ribadire la ferma volontà dell’Amministrazione comunale di riqualificare l’area per riconsegnare la Darsena, patrimonio storico della città, ai milanesi.

Una Darsena con nuovi spazi verdi da vivere e nuovi servizi per i residenti del quartiere, per lo svago di anziani e bambini”

La Moratti ha aggiunto:

“Abbiamo iniziato a lavorare subito per bonificare gli spazi verdi e riqualificare l’area.  Un’area di grande valore alla quale intendiamo dare, in tempi brevi, il decoro che merita. Dopo aver ottenuto la riconsegna dell’area, ridotta in stato di abbandono dalla concessionaria che avrebbe dovuto realizzare il parcheggio, abbiamo verificato lo stato delle sponde ed eseguito gli interventi più urgenti di pulizia e messa in sicurezza.

Un lavoro necessario per restituire alla Darsena il suo antico splendore, essendo un luogo di grande interesse storico, archeologico e ambientale, e tutelare i reperti archeologici della zona”

L’assessore ai Lavori Pubblici e Infrastrutture Bruno Simini ha dichiarato:

“Abbiamo atteso invano, per mesi, di arrivare a una soluzione condivisa. Per il bene della città abbiamo optato per una soluzione radicale, attendendo rispettosamente il pronunciamento del Tribunale prima di intervenire.

In questi mesi abbiamo lavorato intensamente e con impegno per predisporre un progetto di riqualificazione che possa finalmente restituire decoro a un’area storica della città che, nonostante i ripetuti appelli, è stata abbandonata all’incuria e al degrado”
0 Post correlati Casinò online pericolosi per la salute, Landi di Chiavenna lancia l’allarme Inaugurato il Wi-Fi in Via Larga, all’Anagrafe si potrà navigare gratis su Internet Provincia di Milano, stanziati oltre 300mila euro per migliorare l’accesso al credito delle imprese Strisce blu, in arrivo 22mila nuovi posti auto per tutelare i residenti

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche