×

Case ai Rom, il tribunale boccia la Moratti e Maroni: accolto il ricorso

Condividi su Facebook

Il giudice Roberto Bichi, della prima sezione civile del tribunale di Milano, ha accolto il ricorso promosso da dieci rom del campo nomadi di via Triboniano contro la mancata assegnazione delle 25 case popolari come leggiamo su Repubblica.

Il sindaco Letizia Moratti, il prefetto Gian Valerio Lombardi e il ministro dell’Interno Roberto Maroni dovranno adempiere agli accordi firmati lo scorso settembre con la Casa della carità, Ceas e Consorzio Farsi prossimo (foto LaPresse).

Riporta il quotidiano che

“Nel ricorso i legali dei rom, Alberto Guariso e Livio Neri, elencavano tutti i passi compiuti dalle amministrazioni citate: si va dalla dichiarazione dello stato di emergenza rom in Lombardia, del 21 maggio 2008, fino alla sottoscrizione dei progetti tra il 5 e il 20 settembre scorso da parte dei ricorrenti, ‘del dottor Francesco Russo per conto del commissario emergenza rom e dall’amministrazione comunale, in persona del direttore di settore dottoressa Paola Suriano'”

I progetti prevedevano l’assegnazione in locazione dei 25 alloggi ancora da ristrutturare ai tre enti sociali e l’individuazione delle famiglie a cui assegnarli.

Inoltre “recano a carico di ciascun ricorrente-firmatario il seguente formale impegno: ‘Rinuncio all’autorizzazione alla permanenza nel campo di via Barzaghi che lascerò entro il giorno 15 ottobre (2010), consapevole che la mancata realizzazione del progetto per responsabilità mia o dei componenti del mio nucleo familiare comporterà comunque la perdita del diritto a risiedere nel campo”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche