×

Racket delle case popolari, Sos Racket e Usura e Idv Lombardia tornano con le "ronde di responsabilità"

Condividi su Facebook

A Milano su 90mila case popolari, da 5000 a 7000 appartamenti risultano essere gestiti direttamente dalla criminalità organizzata, mentre 20mila milanesi bisognosi aspettano un posto in cui vivere. I dati che segnala IlFattoQuotidiano continuano ad essere ignorati in una città che sembra interessarsi a tutt’altro.

Siamo felici di vedere che Sos Racket e Usura, nonostante le minacce e le intimidazioni, sia scesa ancora una volta in piazza. E siamo contenti di vedere che Frediano Manzi, seppur dimagrito e provato da mesi di lotta, ha ancora dentro di sè la forza per andare avanti.

Sabato scorso l’associazione, insieme a Idv, ha invaso le strade dei quartieri ‘a rischio’ con le ronde di responsabilità. Frediano ha spiegato:

“L’associazione Sos Racket e Usura è ben lieta di accettare l’aiuto dei giovani dell’Italia dei Valori, unica forza politica che ha dimostrato coi fatti di sostenere un’associazione di frontiera come la nostra.

Si sono offerti di raccogliere i questionari per le strade nelle zone più a rischio di Milano perché credono nel lavoro svolto fin’ora dall’associazione. Da oggi è di nuovo attivo il sito di Sos Racket e Usura

Il sito infatti qualche mese fa era stato chiuso ‘per mafia’, in segno di protesta.

Vi segnaliamo il video report della giornata a cura de IlFattoQuotidiano.
1 Post correlati Assago Milanofiori, precipita un montacarichi: un morto e due feriti Gomme da neve, il dietrofront della Provincia di Milano: Podestà ci ripensa Coprifuoco in zona corso Lodi, il Tar sospende l’ordinanza antidegrado Forum sulla famiglia: Berlusconi ci ripensa e manda Giovanardi al suo posto

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche