×

Scontro a distanza tra la festa del Pdl in Piazza Castello e la festa della sinistra a Lampugnano

Condividi su Facebook

E’ iniziata ieri nello spazio di Lampugnano Liberamente-Sinistra in Festa, la festa di Rifondazione Comunista e Federazione Della Sinistra che durerà fino al 4 Ottobre. In programma incontri, concerti, dibattiti, stand, ristorante, pizzeria e bar.

Il Segretario provinciale di Rifondazione Comunista, Antonello Patta, ha spiegato:

“Torna un importante appuntamento politico e culturale, che offrirà alla città di Milano importanti e interessanti momenti di intrattenimento e di riflessione.

Ogni giorno si terranno dibattiti di grande interesse per la città, con al centro i temi nazionali della fase politica e dell’unità della sinistra. Ma soprattutto l’attenzione sarà focalizzata sul percorso delle elezioni comunali milanesi, con spazi in cui i soggetti che costituiscono la coalizione potranno interloquire con i cittadini. Da segnalare per la sua grande rilevanza, il primo confronto pubblico tra i tre candidati alle primarie, Stefano Boeri, Valerio Onida e Giuliano Pisapia, che saranno ospiti della festa domenica 26 settembre, alle ore 21.

Invece da oggi al 3 ottobre si terrà al Castello la Festa della Libertà del Pdl. Anche qui il programma è fitto di appuntamenti, tra concerti (Ornella Vanoni, Patty Pravo, Giusy Ferreri e Nek) e incontri.

Ha spiegato Ignazio La Russa:

“Questa è una festa senza sponsor, abbiamo deciso di farla con le sole risorse del Popolo della Libertà. Una piccola scelta di etica, un’innovazione che è stata possibile stringendo i conti”.

Qui trovate il programma di Liberamente-Sinistra In Festa.

Qui trovate il programma della festa del Pdl.
0 Post correlati Seveso, per evitare le esondazioni servono nuove misure: ma i progetti sono fermi “No Gelmini Day”, le foto del corteo di Milano: danneggiata la vetrina di una banca Enrico De Alessandri si incatena davanti al Pirellone per protestare contro il potere di Comunione e Liberazione Ruby Rubacuori al Karma, insulti dalle coetanee e cori volgari dai ragazzi: le foto “

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche