×

Università: giovedì 2 settembre l'attesissimo test di medicina, ma ci sono già numerose proteste

Condividi su Facebook

Giovedì 2 settembre saranno 90mila gli aspiranti dottori che sosterranno l'attesissimo test di ammissione alla facoltà, ma solo uno su dieci riuscirà a farcela.

Ci sono però già le prime polemiche. Secondo molti professori e rettori infatti "la formula di selezione è da cambiare".

Eugenio Gaudio, presidente della Conferenza dei Presidi che riunisce le facoltà di Medicina a livello italiano, ha dichiarato al Corriere:

"È necessario migliorare il sistema di reclutamento. Il limite più evidente dell'attuale selezione è l'esclusione del voto di diploma e dei risultati scolastici degli ultimi due/tre anni"

Il test è composto da 80 domande a risposta multipla: la metà sono di logica e cultura generale, 18 di biologia, 11 di chimica e 11 di fisica e matematica.

L'esame durerà due ore.

Sotto accusa c'è la mancanza di test psicoattitudinali e il fatto che non venga considerato il curriculum scolastico. Non viene fatto neppure un colloquio per esaminare le motivazioni dei ragazzi che tentano l'ammissione. Il che per Medicina dovrebbe essere fondamentale.

Leggi anche

Contents.media