×

'Ndrangheta, il Santa Tecla era la base dei boss; suicida il dirigente Pasquale Libri

Condividi su Facebook

Davvero 'a cento passi dal Duomo': leggiamo sul Corriere che tra i tavoli del Santa Tecla e del Cafè Dalì, due locali storici di Milano, si riunivano diversi e temuti capi di 'ndrangheta.

Da Gaber, Jannacci e Celentano si è passati a Vallanzasca, fino alla potente cosca cosentina di Corigliano che nel cuore di Milano decideva come gestire usura, droga, riciclaggio ed estorsioni.

Questa 'locale' era capitanata dal boss Maurizio Barilari.

Al Santa Tecla la 'locale' decideva anche a quanto si sarebbe dovuta vendere la droga in Lombardia e nel resto dell'Italia. L'indagine è stata ribattezzata "Operazione Santa Tecla": a coordinare il tutto la Dda di Catanzaro che ha spiccato mandati per 64 arresti, di cui nove eseguiti in città e nel milanese.

Intanto continuano ad emergere i dettagli dell'inchiesta "Infinito", che si tinge di giallo.

Pasquale Libri, 37 anni, dirigente del settore appalti del San Paolo di Milano, si è suicidato lunedì scorso gettandosi nella tromba delle scale dell'ospedale.

Non ha lasciato nemmeno un biglietto, ma la sua morte fa già abbastanza rumore. Nel dicembre 2008 Carlo Antonio Chiriaco, uno degli illustri arrestati, diceva a Libri:

"Putt… la 'ndrangheta"

E lui rispondeva:

"Eravamo una potenza, ora ci siamo combinati così"

Nelle intercettazioni, riportate dal Corriere, del dirigente suicida spunta il consigliere regionale Angelo Giammario, di cui vi parlavamo ieri.

Libri era stato anche fotografato in via Pirelli a Milano insieme a Chiriaco e Cosimo Barranca, mentre entravano nel comitato elettorale di Giammario.

Per la moglie il gesto del 37enne è "inspiegabile".

Per la Procura invece la morte di Libri lascia tantissimi misteri ancora da chiarire.
0 Post correlati Seveso, per evitare le esondazioni servono nuove misure: ma i progetti sono fermi “No Gelmini Day”, le foto del corteo di Milano: danneggiata la vetrina di una banca Enrico De Alessandri si incatena davanti al Pirellone per protestare contro il potere di Comunione e Liberazione Ruby Rubacuori al Karma, insulti dalle coetanee e cori volgari dai ragazzi: le foto “

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche