×

Piazza Meda, inaugurato il parcheggio sotterraneo dopo cinque anni di cantiere

Condividi su Facebook

Finalmente, dopo cinque anni di lavori, la voragine che devastava la centralissima Piazza Meda è diventata un parcheggio con 522 posti auto a rotazione, sette posteggi "rosa" riservati alle donne, quaranta a disabili e moto.

Letizia Moratti che ha inaugurato i nuovi box sotterranei con lo scultore Arnaldo Pomodoro, autore del "Disco" (fonte immagine) tornato nella sua sede originale dopo la trasferta davanti al Piccolo Teatro, ha commentato:

"Questo è un parcheggio che ci ha fatto un po' soffrire ma oggi possiamo inaugurare un'opera strategica per la nostra città, un fiore all'occhiello in una zona particolarmente densa di uffici, di negozi, di studi professionali e di monumenti storici, restituendo ai milanesi una piazza che torna a essere un punto di riferimento culturale per la città".

Dei ritardi nei lavori ne avevamo parlato anche noi di Milano 2.0 segnalando ripetutamente Piazza Meda come uno dei tanti cantieri infiniti disseminati in questa città in corsa verso Expo 2015 .

Il progetto per il parcheggio dopo l'approvazione del 2004, avrebbe dovuto iniziare a prendere forma nel 2005 ma così non fu a causa del rischio di "ritrovamenti  archeologici".

Superato l'ostacolo "scavi archeologici", stupidamente (siamo a Milano non a Miami…

) non preventivato, i lavori ripartirono nell'agosto 2008 per terminare un anno dopo il previsto, a metà 2010.

A ritardare il tutto – informa il Corriere – ci fu nell'ottobre 2008 la scoperta di un subappalto sospetto da parte della società appaltatrice, la Codelfa, alla ditta "RNA Compagnia di Escavazioni" di Antonino Marras. I lavori ripresero definitivamente solo dopo la rescisssione del contratto tra Codelfa e Marras.

L'assessore ai Lavori Pubblici Bruno Simini – riporta il Corriere si dice soddisfatto:

"Tre anni fa siamo stati tentati di chiudere il buco davanti alle difficoltà del cantiere: invece abbiamo creduto in questo progetto giudicandolo un progetto utile per la città.

In cinquanta mesi di mandato la Giunta Moratti è riuscita ad aprire 50 parcheggi, vale a dire un nuovo parcheggio ogni mese".

Dopo anni di cantieri infiniti, per fortuna a smuovere le acque abbiamo le prossime elezioni Comunali, grazie a cui come per incanto spariranno buche, cantieri e situazioni di degrado.
0 Post correlati Seveso, per evitare le esondazioni servono nuove misure: ma i progetti sono fermi “No Gelmini Day”, le foto del corteo di Milano: danneggiata la vetrina di una banca Enrico De Alessandri si incatena davanti al Pirellone per protestare contro il potere di Comunione e Liberazione Ruby Rubacuori al Karma, insulti dalle coetanee e cori volgari dai ragazzi: le foto “

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche