×

Expo, per l'acquisizione dei terreni Formigoni è ancora in attesa dell'adesione di Comune e Provincia

Condividi su Facebook

Si respira aria di tensione tra Regione, Comune e Provincia e la frizione degli ultimi giorni è da attribuirsi al ritardo con cui Palazzo Marino e Palazzo Isimbardi si stanno muovendo in merito allo spinoso ma fondamentale passaggio relativo all'acquisizione dei terreni per l'Expo 2015.

E' di una manciata di giorni fa (17 maggio, per la precisione), infatti, la notizia della costituzione della newco, la società voluta fortemente da Formigoni per procedere all'acquisto del terreno da 200 milioni di euro di proprietà della famiglia Cabassi e della Fondazione Fiera, a cui avrebbero dovuto aderire anche Comune e Provincia .

Moratti e Podestà hanno fatto sapere, come informa anche il Corriere, che sono al lavoro per accelerare i tempi e che una delibera sta per essere messa in cantiere.

Il governatore lombardo sembra, però, che abbia mostrato una certa insofferenza a tal proposito e non c'è da stupirsi sapendo che Il Bureau International des Expositions ha anticipato ad ottobre (invece che a fine anno) il termine ultimo l'attestato di disponibilità delle aree.

Che dietro al temporeggiamento di Comune e Provincia ci siano problemi economici, visti anche gli ultimi bilanci per nulla confortanti?

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche