×

Ecopass, sono in 30 mila a non pagare, boom di pass e deroghe

Condividi su Facebook

Dal 2008, primo anno di sperimentazione del ticket d'ingresso, a oggi i veicoli Ecopassesenti sono cresciuti del 50 per cento, nonostante le polveri sottili superino ogni anno il livello d'emergenza.

Attualmente si contano 30.850 veicoli esenti dal ticket d'ingresso contro i 20.645 rilevati nel 2008.

Sono molte, quindi, le vetture libere di circolare e di inquinare: auto blu, auto con pass invalidi, mezzi delle forze dell'ordine, mezzi con permessi speciali non meglio precisati ecc.

I dati non piacciono ai Genitori antismog che li hanno potuti visionare in vista dell’udienza di martedì, quando – informa Repubblica"davanti ai giudici del Tar si discuterà nel merito il ricorso contro Palazzo Marino sui criteri di tariffazione di Ecopass e sulla sottovalutazione della pericolosità del particolato secondario, l’ossido di azoto, dopo che una recentissima manovra correttiva del Comune ha parato un altro dei motivi del ricorso, quell’esenzione dal pagamento per gli Euro 4 senza fap".

Martedì sapremo se la tanto discussa formula del ticket d’ingresso in centro sarà affossata o meno dai giudici.

Da ieri intanto, dopo due anni e mezzo di deroghe, anche i diesel Euro 4 senza filtro antiparticolato dovranno pagare Ecopass a meno che non abbiano provveduto a montare il filtro successivamente.

E sul filtro antiparticolato, hanno qualcosa da ridire anche i Genitori antismog che – riporta Repubblica – spiegano:

"Molti di questi congegni bloccano in realtà percentuali molto più basse di particolato, eppure chi li monta è inserito nelle stesse classi di inquinamento degli altri.

E non incidono affatto sugli ossidi d’azoto che, secondo l’ultimo rapporto Ispra, fanno più morti delle polveri sottili".

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche