×

Memoriale della Shoah, video e foto della posa della prima pietra alla Stazione Centrale

Condividi su Facebook

Fa rabbrividire la testimonianza di Liliana Segre pubblicata questa mattina dal Corriere.

"A calci e pugni fummo caricati su un camion e portati alla stazione Centrale di Milano. La città era deserta. I milanesi non provarono pietà per noi come (invece) i detenuti di San Vittore: se ne restarono in silenzio dietro le loro finestre.

Ricordo che il camion percorse via Carducci, e io che ero in fondo, all'incrocio con corso Magenta scorsi la mia casa per un attimo. Poi il camion attraversò la città, fino a imboccare il sottopassaggio di via Ferrante Aporti, e ci ritrovammo nei sotterranei della stazione, binario 21. […] Nessuno di noi conosceva quei sotterranei, quel ventre nero della stazione Centrale, che ora chiediamo diventi un luogo della memoria, perché migliaia di persone sono partite da quei binari e non hanno fatto ritorno"

Questa mattina siamo stati alla cerimonia di posa della prima pietra del Memoriale della Shoah, che si è tenuta nei pressi del Binario 21 in Stazione Centrale.

Proprio da quel binario partivano i prigionieri destinati ai campi di concentramento di Auschwitz Birkenau e Bergen Belsen. Anche questa mattina faceva molto freddo, come quel maledetto 30 gennaio 1944, e si rimane davvero senza parole davanti ai carri di legno in cui venivano stipate, come fossero animali, decine e decine di persone.

All'incontro, presieduto da Ferruccio de Bortoli e Mauro Moretti (rispettivamente presidente della Fondazione Memoriale della Shoah di Milano e amministratore delegato di Ferrovie dello Stato), sono intervenuti anche Roberto Jarach, (vicepresidente della Fondazione Memoriale della Shoah di Milano), e Giovanni Maria Flick, (presidente della Fondazione Museo della Shoah di Roma e presidente emerito della Corte Costituzionale).

Tra gli altri anche Letizia Moratti, Guido Podestà e Roberto Formigoni.  

La Moratti ha commentato:

"Una pietra, la prima, per rendere omaggio alle tante vittime della Shoah, per celebrare il valore assoluto della persona rispetto al buio della ragione, per non dimenticare la tragedia della deportazione e dei campi di sterminio"

Sotto un commento del presidente della Provincia

"La Provincia di Milano ha aderito con grande slancio alla Fondazione Memoriale della Shoah.

E'con gioia che l'Ente da me presieduto ospiterà domani preso la Sala congressi della Provincia in via Corridoni, l'incontro '10° Giorno della memoria', nato per diffondere i valori della civiltà e della democrazia nelle future generazioni. Non potrò partecipare personalmente all'evento perché, proprio domani, partirò dal Binario 21 con 600 studenti del Milanese per prendere parte all'iniziativa della Provincia 'I viaggi della memoria' con la quale si vuole dare, attraverso la visita ad Auschwitz-Birkenau, un forte segnale sull’importanza della conoscenza della storia, e di quanto sia doveroso non ripetere certi tragici orrori, quale l'Olocausto è stato nel secolo scorso"

Oggi quindi partono ufficialmente i lavori del Memoriale della Shoah che verrà realizzato proprio negli spazi sottostanti al Binario 21: tra due anni sorgerà un luogo di testimonianza storica e di meditazione.

Leggi anche

Contents.media