×

La Moratti ha dato il via questa settimana ai "tavoli tematici" delle imprese in vista dell'Expo, ma la vera novità saranno i giovani

Condividi su Facebook

A Palazzo Turati questa settimana sono stati costituiti i cosiddetti "tavoli tematici": una serie di gruppi di lavoro convocati periodicamente in vista dell'Expo, divisi, come riporta anche il Corriere, nei macro settori di accoglienza, infrastrutture, energia e ambiente, credito, salute arte e cultura, mobilità, solidarietà e no profit.

Una grande iniziativa che ha riscosso nella giornata di mercoledì un notevole seguito.

Bruno Ermolli, presidente di Promos, ha commentato così, plaudendo al successo dell'incontro: "C'è una fortissima risposta. Sono tavoli di servizio, una sorta di parlamento che raccoglie le aspettative delle imprese e le trasferisce a chi di dovere".

Mentre al lancio inaugurale erano presenti anche i più significativi rappresentanti dell'imprenditoria come Alessandro Profumo ad di Unicredit, Corrado Passera, consigliere delegato di Intesa SanPaolo, il presidente di Bpm Massimo Ponzellini, il presidente di Rcs Mediagroup Piergaetano Marchetti, il finanziere Francesco Micheli, l'ad di Fondiaria-Sai Fausto Marchionni, il presidente del gruppo ospedaliero San Donato, Giuseppe Rotelli, l'ad di Vodafone Pietro Guindani, è emersa la vera novità di tutto il progetto: a miscelarsi tra il gotha imprenditoriale con idee nuove e plausibilmente innovative sarà il tavolo dedicato ai giovani.

"Ho proposto che dopo una prima riunionei giovani vengano disseminati negli altri tavoli. E' un modo in più per far partecipare la città attraverso i suoi giovani ad un progetto che è soprattutto loro" – ha dichiarato il sindaco Letizia Moratti, presente all'incontro insieme all'ad di Expo, Lucio Stanca.

Corrado Passera, al termine delle consultazioni, con una dichiarazione riassuntiva di tutta l'iniziativa ha commentato: "C'è una gran voglia di lavorare insieme, di coinvolgere tutti su questo progetto e su un piano molto concreto e articolato".

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche