×

Haiti, Bertolaso contro Formigoni: "La tua missione non è autorizzata"

Condividi su Facebook

La popolazione di Haiti sta vivendo un dramma senza pari a causa del terremoto di magnitudo 7 (fonte immagine) che il 12 gennaio ha devastato Haiti, radendo al suolo interi villaggi e grandi città come Port-au-Prince. La situazione di Haiti – come ha dichiarato il premier Silvio Berlusconi – è molto complicata anche a causa della mancanza di coordinamento internazionale dei soccorsi.

In una situazione di caos con innumerevoli dispersi e feriti, una distesa di cadaveri e il rischio concreto di epidemie, il coordinamento dei soccorsi è di fondamentale importanza sia per la buona riuscita delle missioni, sia per l'incolumità dei volontari. Ecco perché qualsiasi operazione deve essere coordinata con l’Unione europea e l’Onu. 

La cosa sicuramente è nota anche al presidente della Regione, Roberto Formigoni, il quale annunciando "la mobilitazione immediata della Lombardia" – come riporta Repubblica – ha parlato di una "missione in totale accordo con gli aiuti internazionali".

Ma come si suol dire "tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare"

La Regione ha inviato sì una missione ad Haiti e anche in tempi rapidi ma in totale autonomia, senza alcuna coordinazione con la Protezione Civile né con altri enti internazionali; la missione è arrivata a destinazione solo grazie all’intervento della Fondazione Rava , ma a rischio e pericolo dei volontari.

Una grave colpa quella di Formigoni che si è visto recapitare un fax firmato da Bertolaso, responsabile della Protezione civile, su carta intestata del sottosegretario alla Presidenza del consiglio, inviato per conoscenza a Franco Frattini, a Gianni Letta e a Vasco Errani, presidente della Conferenza Stato Regioni, in cui lo si accusa di:

"Aver promosso un intervento in completo isolamento, al di fuori di ogni coordinamento, non solo con l’intervento italiano, ma anche con quello dell’Unione europea e dell’Onu".

Si tratta di un attacco duro e di una presa di distanza del Governo dall'iniziativa di Formigoni che dovrà "assumersi integralmente oneri e responsabilità di un intervento, non noto e non autorizzato".

L'opposizione – nella figura del consigliere regionale Giuseppe Civati (Pd) – taccia il governatore di speculazione elettorale:

"Formigoni è un irresponsabile. La sua ansia di visibilità è senza limiti. Per pura speculazione elettorale ha messo a rischio la vita dei nostri volontari". 

In cuor nostro ci auguriamo che la tragedia che ha colpito Haiti non diventi terreno fertile per una spietata battaglia politica.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche