×

Studentessa 16enne del liceo Einstein tenta il suicidio, rimane ricoverata al Fatebenefratelli

Condividi su Facebook

Si è gettata dal davanzale di una finestra davanti agli occhi della bidella che invano ha tentato di fermarla. Una giovane di 16 anni, nata a Milano da genitori originari dello Sri Lanka, si è lanciata ieri nel vuoto da una finestra del terzo piano del liceo Einstein.

Soltanto quattro giorni fa, sempre a Milano, uno studente di 15 anni si era suicidato lanciandosi dalla finestra del quinto piano della sua abitazione in zona Monforte, forse per un brutto voto.

I compagni di classe stavano seguendo la lezione di francese, ma lei era stata esonerata. Aveva raccontato alle compagne di classe che sarebbe salita al terzo piano per parlare con una bidella. Invece ha tentato di togliersi la vita.

La prognosi dei medici è riservata come leggiamo sul Corriere: il volo di diversi metri le ha provocato un'emorragia interna con trauma addominale che interessa anche il fegato. La ragazza è ancora ricoverata all'ospedale Fatebenefratelli, dove i medici ieri l'hanno sottoposta a intervento chirurgico.

La polizia ha subito iniziato le indagini: la giovane ha avuto alcune difficoltà di inserimento in classe secondo quanto riportato da chi la conosceva.

Una compagna ha testimoniato che veniva presa in giro dai compagni e non aveva nessun vero amico.

Però frequentava l'oratorio e sembrava una ragazza serena. Una insegnante di educazione fisica ha smentito i compagni:

"E' una giovane normale, con amici, che parla con gli altri. Ovviamente fra i 15 e i 18 anni ci sono sempre delle problematiche che vanno affrontate. Ora il rischio è l'emulazione e infatti a un certo punto abbiamo sospeso le lezioni per parlare con gli allievi. Siamo vicini alla famiglia. Per conoscerla e vedere che le volevano bene andate su Facebook"

Su Facebook la ragazzina ha una sua pagina e c'è anche un gruppo che la prende in giro in modo scherzoso per le sue abitudini.

Don Stefano, un prete che la conosce molto bene, ha commentato:

"Toglietevi dalla testa che ci siano dietro questo gesto storie brutte, sono già state scritte tante cose sbagliate, ora bisogna sostenere la famiglia e aiutare i genitori a capire. Non ci sono motivi, forse ci pensava da tempo"

Chissà cosa deve aver pensato ieri prima di buttarsi.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche