×

Science for Peace, la scienza in campo contro la guerra: intervista a Umberto Veronesi, Emma Bonino e Alessandro Cecchi Paone

Condividi su Facebook

Milano sarà per due giorni capitale della scienza per la pace con la conferenza mondiale "Science for Peace", il movimento internazionale promosso dalla Fondazione Umberto Veronesi che ha come duplice obiettivo la diffusione della cultura di pace e la riduzione delle spese militari.

Appuntamento il 20 e 21 novembre nell'aula magna dell'Università Bocconi di Milano, dove premi Nobel, uomini di scienza e di cultura si riuniranno per presentare al mondo le loro proposte concrete di pace. Tra i partecipanti Luc Montagnier (Nobel per la medicina 2008), Shirin Ebadi (Nobel per la pace 2003) e Claude Cohen-Tannoudji (Nobel per la fisica 1997).

Science for Peace si pone tra gli scopi l'inserimento di programmi di educazione alla pace nelle scuole, la richiesta ai governi europei di ridurre progressivamente le spese militari a favore di un unico esercito europeo di pace, il trasferimento delle risorse risparmiate a favore di urgenze sociali e progetti di ricerca sotto il controllo dell'ONU, l'applicazione di un codice di responsabilità nel mondo bancario che renda trasparenti i finanziamenti alle aziende produttrici di armi.

Siamo stati alla conferenza stampa di presentazione, qui sotto trovate le nostre interviste a Emma Bonino, Umberto Veronesi e Alessandro Cecchi Paone.
 Qui invece qualche stralcio del discorso di Veronesi, dell'assessore Massimiliano Finazzer Flory e Alberto Martinelli: 

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche