×

Natale a targhe alterne? No, grazie. Bocciata la proposta antitraffico di De Corato

Condividi su Facebook

Il vice sindaco Riccardo De Corato, con delega al traffico, ci ha provato ad affrontare il problema del traffico per acquisti natalizi con il discutibile e ormai desueto strumento delle targhe alterne, ma ha ricevuto, dai suoi stessi compagni di partito, prima ancora che dall'opposizione, un coro di "no".

Una proposta "irricevibile" secondo il capogruppo del Pdl in consiglio comunale Giulio Gallera, poichè "in un periodo di difficoltà economica come questo qualsiasi misura che rende più difficile o disincentiva gli acquisti a Natale per noi è irricevibile, anche se apprezziamo la voglia di fare di De Corato".  

A onor del vero, tra le proposte discusse ieri nel primo incontro del comitato per il traffico presieduto da De Corato, ci sono anche il biglietto giornaliero Atm scontato, la segnalazione sugli svincoli dei parcheggi di interscambio e la chiusura dei cantieri che intralciano la circolazione.

Iniziative lodevoli ma che potranno fare ben poco nelle fatidiche tre settimane pre-natalizie in cui andare in auto alla ricerca di regali diventa una prova di nervi ad altissimo coefficente di difficoltà.

Il piano antitraffico verrà dunque ampiamente rivisto, ma al ribasso: "ci sarà un potenziamento dei mezzi pubblici – ha spiegato il neo assessore – un biglietto giornaliero da due euro o due euro e mezzo– e a proposito di taxi, conclude De Corato – vogliamo allungare gli orari, ne parleremo con le associazioni di categoria".

Probabile anche un passo indietro sui parcheggi a pagamento di Viale Monza . "Vogliamo rivedere il piano per le nuove strisce blu, zona per zona – afferma De Corato – Basta con le decisioni dettate dai tecnici seduti nelle stanze buie del comando della Polizia locale di piazza Beccaria. Prima sentirò i cittadini e i commercianti dei vari quartieri". Niente sconti invece sulla sosta regolamentata per carico e scarico: "proporrò di estendere a tutta la città nel periodo natalizio il divieto dalle 7,30 alle 9,30, com'è nell'area Ecopass".

"Orario impossibile da rispettare fuori dall'area Ecopass – replica Simonpaolo Bongiardino amministratore dell'Unione dei Commercianti – ma ci impegneremo con i nostri associati perché facciano rispettare gli orari in centro".

Il caos sulle misure antitraffico e i continui tira e molla della giunta in materia di sosta, Ecopass e divieti non piacciono al capogruppo del Partito Democratico in consiglio comunale Pierfrancesco Majorino: "pretendiamo da Letizia Moratti poche semplici cose: abbia il coraggio di venire in Aula, esponga le sue tesi e si confronti con il consiglio comunale.

Il licenziamento di Croci non può significare la rimozione a titolo "elettoralistico" delle politiche antitraffico".

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche