×

Scuole Civiche, un blitz delle forze dell'ordine mette fine all'occupazione degli studenti senza classi del Gandhi

Condividi su Facebook

Un blitz delle forze dell'ordine, come riporta Repubblica, ha messo la parola fine all'occupazione del Pacle di via Marsala da parte degli studenti senza classe del liceo Gandhi.

Per richiedere la riapertura dei licei serali, come anche stabilito da una sentenza del Tar emessa il 22 ottobre, i ragazzi avevano iniziato la protesta venerdì sera, prendendo possesso delle aule della scuola.

Ci sono stati momenti di tensione quando gli agenti in assetto antisommossa si sono introdotti nell'edificio: calci, manganellate, due porte sfondate e spintoni.

Una delle studentesse, barricata nella segreteria e poi trascinata fuori dopo che la porta è stata aperta con la fiamma ossidrica da parte delle forze dell'ordine, afferma: "Abbiamo gridato che non ci saremmo mossi fino a quando chi ci sta facendo perdere l'anno scolastico non ci avesse spiegato perché non applichi l'ordinanza del Tar ma gli agenti ci hanno afferrati per i piedi e ci hanno tirati giù".

Al termine del blitz gli studenti del Gandhi insieme a quelli del Pacle hanno organizzato un corteo fino all'Assessorato per le Politiche Sociali e poi sono ritornati alla base in XXV Aprile. Lì ci sono le tende dove i ragazzi alloggiano da settembre.

Le ragioni degli studenti si esprimono non solo con i fatti ma anche attraverso le parole di Maria Cristina Faranda, legale dei ragazzi che hanno fatto ricorso:

"Stiamo valutando la possibilità di chiedere al Tar l'invio di un ispettore che obblighi il Comune ad applicare la sospensiva e a riaprire le classi".

Dall'altro lato, le affermazione dell'assessore Moioli non lasciano nessuno spiraglio per una possibile evoluzione in positivo. Anzi, l'unico interesse sembra essere indirizzato verso la conta dei danni: "Siamo in attesa di una proposta da parte dell'avvocato Faranda. L'occupazione ha provocato danni e il Comune è intenzionato a procedere. Da parte nostra abbiamo riaperto la terza del classico, l'unica con un numero di iscritti sufficiente".

(foto da retestudenti.noblogs.org)

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche