×

Stalking e omicidio: Stefano Savasta incastrato dalle intercettazioni per la scomparsa di Stefano Cerri

Condividi su Facebook

UPDATE! 25 febbraio
Uno dei presunti esecutori materiali ha confessato l'omicidio dell'imprenditore.

Dov'è finito l'imprenditore Stefano Cerri, scomparso nel nulla il 10 dicembre 2008?

"Non lo troveranno mai", "E' sotto due metri di terra". Queste semplici frasi, intercettate da una microspia, inchiodano Stefano Savasta, un imprenditore 49enne sposato e con figli, per il reato di omicidio premeditato e occultamento di cadavere in concorso (foto trasmissione Chi l'ha Visto).

Il corpo di Cerri non è stato trovato e forse non si troverà mai, ma mesi di indagini, intercettazioni e testimonianze hanno portato la Squadra Omicidi della Mobile di Milano sulla pista giusta per la risoluzione del giallo.

Il Corriere spiega il movente dell'omicidio, commesso all'interno di un triangolo amoroso: Savasta, accecato da una gelosia ossessiva e maniacale, avrebbe commissionato a qualcuno senza scrupoli l'omicidio di Cerri, anche lui sposato e con figli.

L'imprenditore scomparso, forse ucciso il giorno stesso della sparizione, aveva una relazione sentimentale con la sua ex dipendente e amante, Ivana S., una 40enne anche lei sposata. Anche Savasta aveva una relazione con lei, troncata nel 2006 in seguito a numerosi maltrattamenti e in seguito a questo si trova in carcere per stalking, violenza privata, rapina aggravata e lesioni personali. Per lui anche un'accusa di estorsioni aggravate nei confronti di Cerri.

Savasta, non riuscendo ad accettare la fine della relazione con Ivana, dopo persecuzioni, umiliazioni e minacce è arrivato anche il 21 novembre 2007 a commissionare a due balordi, per 700 euro di compenso, un pestaggio nei confronti della donna. Il 3 gennaio 2008 avrebbe anche mandato due uomini a minacciare con una pistola il 'rivale' in amore. Cerri, nell'ambito dell'inchiesta nata dalla denuncia per stalking, raccontò alla polizia anche l'intimidazione subita e il furto degli hard-disk con il database dei suoi clienti.

Savastaavrebbe deciso quindi di fargliela pagare. Gli investigatori sono ancora al lavoro per identificare i killer e definire la dinamica esatta dell'omicidio, ma per lo meno adesso si parte da una pista più chiara.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche