×

Dopo il rave party organizzato a Bienate di Magnago 4 arresti e 245 denunce

Condividi su Facebook

Domenica 4 ottobre il rave party organizzato a Bienate di Magnago era in pieno svolgimento quando i carabinieri appartenenti alla Compagnia di Legnano si sono infiltrati e hanno rovinato la festa.

Le forze dell'ordine hanno iniziato a perquisire i camper posteggiati e a controllare alcuni ragazzi mentre la musica techno continuava a 'pompare' nonostante fossero già le 4 del mattino.

Al rave hanno partecipato oltre 500 giovani tra i 20 e i 25 anni.

Nessuno ovviamente si è accorto di nulla, complice lo stato di sballo collettivo: quattro spacciatori, due italiani e due di origine marocchina, sono stati arrestati in flagranza di reato e ben 245 giovani, tra cui una trentina di stranieri, sono stati denunciati per disturbo della quiete pubblica e invasione di terreni o edifici. Così come è accaduto poco tempo fa per 125 giovani che avevano partecipato al rave organizzato a Cornaredo.

Sono stati individuati e denunciati anche i tre organizzatori dell'evento. I militari che hanno condotto l'operazione sono stati una trentina: i più hanno bloccato tutte le vie di accesso e di fuga, mentre gli altri in borghese si infiltravano nella folla.

E' stata la musica assordante proveniente dai numerosi woofer installati nella boscaglia ad attirare l'attenzione dei carabinieri, oltre allo strano andirivieni di auto.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche