×

Treno deragliato in viale Monza: i vagoni, ancora nel cortile, sono diventati rifugio dei senzatetto

Condividi su Facebook

Il treno deragliato a Milano lo scorso 21 settembre e finito in un cortile di via Popoli Uniti è ancora lì, proprio dove è precipitato. Lo segnala oggi Repubblica. Il mezzo, fortunatamente vuoto, stava andando in deposito, ma per cause ancora da chiarire è deragliato ed caduto dai binari.

Solo pochi metri più in là e poteva essere una vera e propria strage. A poca distanza dai binari infatti sorge un condominio e le conseguenze di un incidente si possono solo immaginare. 

La locomotiva e le carrozze, come fanno sapere da Trenitalia, è stato sottoposto a sequestro da parte dell'autorità giudiziaria.

Repubblica riporta che sono già state avviate istanza di dissequestro e presto si provvederà a sezionare i vagoni coinvolti nell'incidente.

Infatti a causa del loro peso e ingombro è impossibile lo spostamento dei mezzi interi.

Subito dopo verrà ripristinato anche il muro dell'arcata, a protezione del cortile, "il cui abbattimento si è reso necessario per consentire l'immediato ripristino della circolazione e per poter eseguire le operazioni di demolizione e rimozione dei due mezzi incidentati".

I vagoni intanto, secondo quanto riporta il quotidiano, sono diventati meta di senzatetto e clandestini. Le Fs comunicano che

"per quanto concerne la ventilata presenza di senzatetto e clandestini a bordo della carrozza incidentata, riferita oggi da un organo di stampa occorre ricordare che tali questioni, attinenti all'ordine pubblico, non rientrano com'è noto nelle competenze di Fs"

La questione infatti è competenza di Riccardo de Corato, che fa sapere che scriverà al magistrato per chiedere di accelerare le procedure.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche