×

Bambini tolti ai genitori a Basiglio, chiamati in causa Comune e Ministero dell'Istruzione

Condividi su Facebook

L'avvocato Antonello Martinez, legale della famiglia di Basiglio alla quale erano stati allontanati i figli dopo un fraintendimento, ha chiamato in causa il Comune del paese e il Ministero dell'Istruzione.

"Il nostro perito ha parlato di torture tipiche da guerra del Vietnam nei confronti del bambino"

Tecnicamente si parla di "chiamata in responsabilità civile", come spiega il Corriere.

La vicenda risale a un anno fa quando due bambini erano stati allontanati in fretta e furia dalla famiglia per colpa di un presunto disegno osè che si pensava fosse stato realizzato dalla bambina (nel disegno era stato rappresentato un presunto rapporto erotico tra fratelli). Dopo due mesi di polemiche, manifestazioni di solidarietà, testimonianze a favore della famiglia e la dimostrazione che il disegno non era opera della bambina prima era tornata a casa la piccola, e poi il fratello. 

L'avvocato della famiglia aveva annunciato una denuncia penale che ha poi aperto le indagini sulla faccenda.

Per la preside e due inse­gnanti della scuola erano stato chiesto il rinvio a giudizio.

Martinez aggiunge:

"Il procedimento che si è concluso nei mesi scorsi davanti al Tribunale dei Minori ha accertato che non esisteva nulla. Eppure il bambino ha dovuto sopportare 69 giorni di quella che io definisco detenzione e ha perso 9 chili. Questa vicenda mette in luce un fenomeno molto più diffuso. Ogni giorno vengono portati via 80 bambini, 30 mila all'anno, e nel 92% dei casi il tutto si risolve con un nulla di fatto.

Nel frattempo la durata media della 'detenzione' dei bambini è di oltre due anni con un costo per lo Stato che va dai 150 ai 300 euro al giorno. Il problema è di un'applicazione rigorosa della legge"

Il gup di Milano dovrà decidere sulla richiesta di rinvio a giudizio e l'udienza preliminare è stata aggiornata al 21 gennaio.
0 Post correlati La cara vecchia Milano non si smentisce mai: la neve e la metro 1 che si rompe ‘Ndrangheta e operazione ‘Infinito’, si va verso il maxiprocesso per i 174 arrestati di luglio Bazzega e Ferrandi ai giardini di via Stendhal: un esempio di dialogo oltre l’odio degli Anni di Piombo Stazione Centrale, attive le tende riscaldate della Protezione civile per i senzatetto

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche