×

Maestro pedofilo a Quarto Oggiaro, il preside non denuncia: condannato a 5 anni e mezzo

Condividi su Facebook

Se un maestro pedofilo non viene denunciato per "conservare il buon nome della scuola" dovrà scontrare una penaanche il preside: è quello che ha deciso il Tribunale di Milano che lo scorso 7 maggio aveva condannato un insegnante di una scuola elementare, Antonio Silvestre, a 11 anni per violenza sessuale e maltrattamenti e il dirigente scolastico, Fausto Caielli, a 5 anni e mezzo per concorso omissivo nelle violenze.

Le motivazioni della sentenza sono state rese note solo oggi. Il preside della scuola di Quarto Oggiaro in cui avvenne il fatto non solo non denunciò gli abusi compiuti dal maestro dal settembre 2007 al dicembre dello stesso anno "nella speranza che la situazione in qualche modo si risolvesse da sola rimanendo segretata tra le mura scolastiche, sì da non recare pregiudizio al buon nome dell'istituto", e per questo motivo non ha messo in atto "nessuna iniziativa volta ad avere una migliore conoscenza dei fatti".

L'uomo ha infatti "preferito e scelto l'inerzia e con ciò dimostrando di essere non solo negligente ma anche dolosamente determinato a non adempiere al suo obbligo".

Ci sarebbe stata infatti una segnalazione di un insegnante risalente al 15 novembre 2007.

I giudici parlano di "totale disinteresse" e "assoluto immobilismo" da parte del dirigente scolastico che sperava che il silenzio sugli abusi "durasse fino a quando la vicenda non fosse in qualche modo rientrata senza creare ulteriori problemi a lui e danni al buon nome della scuola".

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche