×

Patrizia D'Addario, Annozero e non solo: Milano scende in piazza per la libertà di stampa

Condividi su Facebook

Pochissime ore prima della contestata partecipazione della escort Patrizia D'Addario ad Annozero (andate a scoprirne di più su Blogosfere Spettacoli) e nel pieno delle bufera mediatica sulla libertà di stampa, Milano è scesa in piazza.

Appuntamento vicino alla statua di Indro Montanelli nei giardini milanesi di Porta Venezia.

Il presidio è stato organizzato del Partito democratico ed erano presenti circa 300 persone (foto Repubblica).

Presenti anche il segretario milanese del Pd, Ezio Casati, i candidati alle primarie regionali, Maurizio Martina e Vittorio Angiolini, insieme con Carla e Bice Biagi, figlie di Enzo Biagi.

Proprio il celebre giornalista era stato protagonista del cosiddetto "editto bulgaro", che vide protagonisti anche il comico Daniele Luttazzi e lo stesso conduttore di Annozero, Michele Santoro.

Carla e Bice parteciperanno alla manifestazione per la libertà di stampa indetta il 3 ottobre a Roma e rispondono alle parole del premier, che l'aveva definita "una farsa":

"La manifestazione non è una farsa, l'editto bulgaro era solo la premessa di quello che sta succedendo adesso. Mi auguro che questo Paese non rimanga addormentato e insensibile. Forse la gente non ha ancora capito bene qual è la situazione. Mio padre diceva che il giornalismo è un servizio pubblico, come l'acquedotto.

In questo periodo nelle case degli italiani arriva tanta acqua inquinata"

Nei giorni scorsi i due quotidiani Libero e IlGiornale avevano dato il via a una campagna contro il programma di Raidue, nella quale invitavano i cittadini a non pagare più più il canone Rai, chiamato appunto "tassa Santoro".

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche