×

Monza, forse uccisa con un pestacarne l'anziana trovata morta: spariti da casa 300 euro

Condividi su Facebook

E' ancora avvolto nel mistero l'omicidio di Elvira Monguzzi, una pensionata di 79 anni trovata morta con il cranio fracassato nella sua casa nel centro di Monza. Sembra che, prima di essere uccisa, la donna fosse appena rincasata con la borsa della spesa e si stesse pre­parando il pranzo.

A breve sarebbe partita per le vacanze a Limone Piemon­te assieme al fratello Emilio, di 70 anni (foto Il Cittadino di Monza e Brianza). E' stata uccisa con due colpi al cranio, inflitti con qualcosa di simile a un pestacarne, mol­to probabilmente trovato nell'abitazione.

L'arma del delitto forse è stata gettata nel Lambro, il fiume che scorre pro­prio di fronte alla casa della vittima, e l'omicidio è stato commesso tra mezzogiorno e le due del pomeriggio.

Elvira Monguzzi abitava in quella casa con la sorella, morta po­chi mesi fa, da sempre. Aveva passato una vita a lavorare nella lavanderia di famiglia. I vicini ripetono che era una donna riservata che non avrebbe mai aperto la porta a uno scono­sciuto.

Il suo corpo è stato trovato nella taverna: la donna sarebbe stata ag­gredita alle spalle mentre si era chinata sopra una cassapanca, all'interno della quale teneva alcuni vestiti.

Gli investigatori hanno notato che c'era sangue all'interno della cassapanca: se la donna avesse battuto la testa accidentalmente il sangue sarebbe stato sullo spigolo. Da ieri mattina gli inquirenti stanno ascoltando i pa­renti della vittima. Secondo loro pare che sia sparito da casa un portafo­glio che la donna teneva in un cassetto, all'interno del quale c'erano 300 euro.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche